Nino D’Angelo, pubblicata la nuova clip de Il compleanno: ecco il significato [VIDEO]

67

il compleanno cover nino d'angelo

Pubblicato il nuovo video del cantautore Nino D’Angelo: con Rossella Brescia e Amilcar Moret, Il compleanno crea un mondo onirico subacqueo

È uscito qualche giorno fa il nuovo singolo Il compleanno, di Nino D’Angelo: online il videoclip ufficiale del singolo. Alla clip hanno partecipato Rossella Brescia ed il ballerino Amilcar Moret Gonzalez , che si sono prestati a girare in acqua in totale apnea. La regista Miriam Rizzo ha infatti voluto riprodurre un mondo onirico subacqueo, fatto di ricordi umani illusori che rappresentano l’anima della canzone. Il corso di addestramento subacqueo degli attori è stato affidato a Simone Trecca, che ha ricoperto anche il ruolo di operatore subacqueo, e a Stefano Barbaresi, addetto alla sicurezza. La fotografia del videoclip porta la firma di Daniele Ciprì, mentre le foto sono state concesse da Miriam Rizzo.

Il significato del testo

La canzone è un’occasione, per l’autore, di riflettere sul senso delle cose e della vita in generale: Guardo ‘a vita che scorre / Miez e mane e stu munno / Ca nun vede e nun sente / ‘O dulore ‘e chi se lamenta / Mentre ‘o viento s’addorma / Cade ll’acqua da ‘o cielo ca ‘e nfonne / ‘E jurnate ‘e sti guerre, ca sò pagine ‘e sanghe / Ccà ‘nterra.

Nonostante il cantante si ritrovi a vivere in un mondo cinico che dà poco spazio ai sentimenti, il compleanno è sempre un’occasione per riabbracciare le persone che ci stanno a fianco da una vita: 50 anni sò tanti / Pè sparà nun ce vò proprio niente / Sta città, che s’affonna / Sotto ‘e guai da speranza e dè mbruoglie / E me fermo n’istante, pecchè voglio parlà / Cu ‘a cuscienza.

Perché in fondo, se si sta in compagnia delle persone amate, tutto intorno a noi scorre al di fuori della realtà: Ammore! Si nun ce stisse tu, che sapore / Tenessene ‘e jurnate, ca cù ttè sò doce / Pecchè arapresse ll’uocchie, si tu nun fusse / ‘A luce / Ammore! / Si nun ce stisse tu, na parola / Nun fosse na carezza, ca me parla e m’aiuta.