Pedopornografia: 8 indagati in varie città, un arresto a Nuoro

indagini polizia postaleNUORO – Erano una trentina gli utenti che si scambiavano in rete materiale pedopornografico scoperti da un’indagine della Polizia Postale del Veneto, che ha portato a perquisizioni domiciliari e informatiche nei confronti di otto persone, ora indagate, residenti in varie città italiane.

Tra queste c’è un 60enne di Nuoro, arrestato per detenzione di un’ingente quantità di materiale pedopornografico. Il giro di immagini e file avveniva per lo più tramite Skype.

Si tratta di un’attività che la Polizia postale del Veneto ha avviato dopo le evidenze emerse da un processo scaturito da un’indagine condotta dal servizio Polizia Postale e delle Comunicazioni di Roma ancora nel 2013.