“Occhi (e non scompari)”, il nuovo singolo di Oliver scritto con Roberto Gramegna e prodotto da Vince Tempera

19
foto di Nicola Allegri

MILANO – E’ su Youtube il video di “OCCHI (e non scompari)”, il nuovo singolo di OLIVER scritto con Roberto Gramegna che ha curato gli arrangiamenti con Ettore Gilardoni. Produzione di Vince Tempera, pubblicato da Zelda Music con distribuzione Believe.

“Occhi (e non scompari)” è il brano che Oliver ha scelto tra i suoi inediti per celebrare l’arrivo dell’estate. Esprime il ritorno alla vita e alla leggerezza, dopo il lungo e difficile periodo del lockdown che aveva letteralmente bloccato le possibilità e gli entusiasmi di un’intera generazione di giovani. Adesso c’è la voglia di lasciarsi andare. Accompagnato da un ritmo incalzante e melodico assieme, il testo si snoda tra la voglia di ripartire, i ricordi e l’accendersi di una storia estiva che rimette in moto sensazioni rimaste in un angolo per troppo tempo. Il mare, la notte bianca, i drink: poche parole per descrivere il quadro di un’estate più libera. E in questo spazio Oliver inserisce anche l’aspetto più intimo: “quello che mi manca” “è sentirti ridere ancora” “so già dove perdermi”: nei tuoi occhi e non scompari, e non scompari… Gli occhi divengono, quindi, il simbolo della rinascita, del rimettersi in gioco e della ricerca di nuove emozioni.

“Con questo brano – dice OLIVER – avevo voglia di sperimentare e sperimentarmi con un genere un po’ diverso e fuori dalla mia “comfort zone”. Qualcosa di più fresco, leggero con una base movimentata, allo stesso tempo melodica, per celebrare ed accompagnare l’estate nel migliore dei modi. Dopo la pandemia è arrivata l’ora di riprenderci spazi e luoghi, di riprenderci il mondo. Con il mio singolo voglio, quindi, dare un messaggio di incoraggiamento a vivere il periodo estivo, ma spero non solo questo, più liberamente, assaporandone ogni momento: ascoltare musica, cantare, ballare, bere drink con i propri amici, aspettare l’alba, sorridere e ridere, insomma vivere tutti un po’ più spensierati”.

«“Occhi (e non scompari)” racconta una storia “moderna” con un’impronta onirica; sulla linea tra realtà e desiderio molte volte ci si trova a confrontarsi con immagini non definite nella propria mente. Nel periodo post pandemico il protagonista – afferma il regista TOMMASO CRISCI – dopo una serata di divertimenti con gli amici e con lei(forse), si ritrova nel letto tra sogno e realtà, costruendosi immagini idilliache dei momenti più intensi e dolci della relazione. Solo il finale del video potrà svelare se lei, alla fine, si trovava con lui realmente nel suo appartamento… Gli occhi di lei sono la dominante del video e nella scena in cui guarda direttamente in camera è il momento in cui il protagonista si confronta».