Oceani pubblica l’EP “Un Romanzo di Stephen King”

20

oceani

“‘Ghepardi’ è forse la canzone dell’EP che preferisco e proprio per questo motivo la scelta del singolo è ricaduta su questo brano”

Dopo il singolo “Il Futuro”, il cantautore romano Oceani pubblica “Un Romanzo di Stephen King”, il suo EP di debutto disponibile da oggi, venerdì 1° aprile, su etichetta Himalaya Dischi e distribuito da Artist First. È in rotazione radiofonica il nuovo singolo “Ghepardi”, secondo estratto dall’EP. Il brano parla di incomunicabilità, di mancanza di empatia e di legami profondi tra le persone, per questo motivo quando una persona riconosce un’altra come un suo simile prova un naturale senso di vicinanza. A livello di sonorità si percepiscono richiami a Lucio Dalla nell’incedere del pianoforte e nel modo di cantare, in alcuni tratti “muscolare”.

Oceani ci ha gentilmente concesso un’intervista.

“Un Romanzo di Stephen King” è il tuo ep di debutto, ce ne parli?

È un EP di 5 canzoni, scritte negli ultimi mesi e prodotto insieme a Ferdinando Montone (Himalaya Dischi), il mix è stato fatto da Sante Rutigliano e il mastering da Giovanni Versari. Sono 5 canzoni abbastanza diverse l’una dall’altra. Ci sono tante cose comuni a tutti i pezzi: il cercare qualcun altro che non c’è, il desiderio di comunicare, l’empatia. Ma anche sensazioni e pensieri. Che si provano in genere a tarda notte, quando sei per strada e c’è meno gente in giro. È un EP molto “notturno” penso.

Cosa vuoi trasmettere con questo lavoro?

Beh, innanzitutto presentarmi, dire “questo sono io”, sicuramente. Oltre a ciò mi piacerebbe moltissimo far capire che una maniera diversa di fare cantautorato in Italia esiste, oggi. Senza ammiccamenti radiofonici, senza necessariamente inserire molte forzature che ritrovo nella musica cosiddetta più commerciale.

Che tipo di accoglienza ti aspetti?

La migliore possibile è quella che spero. Ovviamente mi rendo conto che un EP del genere è forse un filino controcorrente rispetto alla quasi totalità della produzione musicale attuale e di ciò che viene passato in radio. Però crediamo nella qualità del lavoro che c’è dietro e – soprattutto – dei brani. Mi farebbe molto piacere che ispirasse qualcuno a scrivere canzoni a sua volta.

Porterai in giro per l’Italia il tuo nuovo ep?

Sì, ovviamente. Stiamo vedendo insieme con l’etichetta Himalaya Dischi in questo periodo delicato di riapertura e le date che emergeranno saranno costantemente aggiornate sui canali sociali che, ricordo, sono: Oceani, sia su Facebook che Instagram, finora sono state fatte delle piccole date essenzialmente in acustico, speriamo di poter riprendere full-band il prima possibile.