“Ora No”, Empatia: “Il brano che ho amato più di tutti”

22

empatia

“Ora No è un brano spontaneo, che nasce da un dialogo interiore, dal bisogno di essere chiari con se stessi e con le proprie esigenze, scrivere questo pezzo è stata un’esperienza importante”

In digital download, sulle piattaforme streaming e in rotazione radiofonica è disponibile “Ora No” (Roba da Matti Dischi/Artist First), il nuovo singolo di Empatia, progetto di Martina Petracca, cantautrice romana. “Ora No” è la storia fra due persone che, come i numeri primi, sono a un passo l’uno dall’altro, senza però toccarsi mai. È il racconto di un legame che potrebbe diventare un amore vero e bellissimo ma che, come spesso accade, arriva nel momento sbagliato del proprio percorso di vita. Il brano ha preso vita in una notte di fine estate, in cui i venti caldi piano piano vanno via per dare spazio ai primi respiri d’autunno.

Empatia ci ha gentilmente concesso un’intervista.

“Ora No” è il tuo nuovo singolo, di che cosa si tratta?

Si tratta di sincerità. Questo è il brano che sicuramente ho amato più di tutti, proprio perché mi ha messo a nudo e mi ha posto di fronte a tanti lati positivi e negativi di me.

Cosa vuoi trasmettere con questo brano?

Purezza, niente di più. Spero che tutta la sincerità che c’è in questo brano arrivi a chiunque abbia voglia di ascoltarlo.

Che tipo di accoglienza ti aspetti?

Spero una buona accoglienza, in ogni caso, comunque andrà sarà un successo.

Come nasce il tuo progetto musicale?

Nasce da un bellissimo rapporto che si è creato fra me e la mia etichetta, RobaDaMatti Dischi, con cui sono riuscita a tirar fuori la parte artistica migliore di me.