“Ossigeno”: ecco gli ospiti della quarta puntata

ROMA – Questa sera andrà in onda la quarta puntata della seconda stagione di “Ossigeno”. Ospiti di Manuel Agnelli: Edoardo Leo, Jade Bird, Mimmo Paladino, Sherol e Baustelle. Protagonisti della quarta puntata, composti e scomposti, gli Afterhours.

La band al completo esegue uno dei suoi brani più recenti “Se io fossi il Giudice” mentre Manuel Agnelli e il violinista Rodrigo D’Erasmo interpretano “La Voce del Silenzio” di Mina, uno dei brani più intensi e affascinanti della storia della musica italiana. Troviamo invece il chitarrista della band Xabier Iriondo alle prese con un particolarissimo e curioso strumento da lui progettato e costruito, il Mahai Metak: un cordofono elettronico che riproduce sonorità inedite attraverso l’utilizzo di tecniche inusuali. Anche il rumore è musica.

L’attore e regista Edoardo Leo racconta come, da ragazzino, si è avvicinato alla musica. Insieme a Manuel propone una rilettura intima ed accorata di “Nebraska” title track di uno dei dischi più ispirati di Bruce Springsteen.

Mimmo Paladino, famosissimo artista, pittore, scultore e incisore (le sue opere sono collocate in permanenza in alcuni dei principali musei internazionali tra cui il Metropolitan Museum of Art di New York) e tra i principali esponenti della Transavanguardia, ci fa comprendere attraverso la sua testimonianza come il coraggio di rischiare, di rompere gli schemi e creare fratture con il passato, sia spesso necessario per contribuire a creare una visione nuova e contemporanea dell’arte e della vita.

Jade Bird ha solo 21 anni ed e’ il nuovo fenomeno del cantautorato rock britannico. Il suo è il sound di una giovane donna che ha il perfetto controllo della sua musica e dei suoi testi, che racconta senza essere banale. L’autorevole rivista NME l’ha inserita nalla lista dei I 100 ARTISTI ESSENZIALI PER IL 2019. Ad Ossigeno presenta il brano “Uh huh” singolo tratto dal primo, omonimo album uscito il 19 Aprile.

Infine i Baustelle, ricercati, sofisticati e perfezionisti rappresentano da oltre 20 anni un perfetto cocktail tra la canzone d’autore e quella più pop e contemporanea, una fusione tra il linguaggio colto e quello volgare e restano una delle più importanti ed amate band italiane. Sul palco del Lanificio portano uno dei loro più grandi successi: “Amanda Lear”.

Chiude la puntata Sherol, una delle concorenti nella categoria di Manuel della passata stagione di XFactor. Con la sua incredibile voce, calda e appassionata interpreta, accompagnata dal suo ex giudice “Say Hello to Heaven” dei Temple of the Dog in una versione potente e intensa che non potrà lasciare indifferenti.