Para el sol, il valore dell’amicizia nel nuovo singolo di Enrico Nigiotti

para el sol nigiotti

Il nuovo singolo ha un suono ricco e articolato dove gli strumenti dialogano e si fondono perfettamente tra loro: ecco il testo completo

Venerdì 21 agosto è uscito in radio e disponibile in digitale “Para el sol”, il nuovo singolo di Enrico Nigiotti (https://smi.lnk.to/Paraelsol). “Para El Sol”, scritta dallo stesso Enrico e prodotta da Matteo Cantaluppi, è una canzone dal profondo significato che riflette sul valore che l’amicizia ha nella nostra vita. Un suono ricco e articolato in cui gli strumenti dialogano e si fondono perfettamente tra loro accompagnando l’intenso e graffiante timbro vocale del cantautore toscano.

Enrico Nigiotti si è sempre contraddistinto per il suo linguaggio immediato, impreziosito da un sound ricercato, rigorosamente strumentale e analogico.

Il suo ultimo progetto discografico è “Nigio” (https://smi.lnk.to/Nigio), album che contiene il brano sanremese “Baciami Adesso” e l’inedito “L’Ora Dei Tramonti” impreziosito da alcuni versi scritti dal cantautore toscano e recitati da Giorgio Panariello.

Enrico Nigiotti tornerà live a partire dal 7 maggio 2021 debuttando al Teatro Celebrazioni di Bologna.

In scaletta i brani del suo ultimo album “Nigio” (Sony Music Italy) e i suoi più grandi successi come “L’amore è” (certificato doppio platino e presentato alla 11ª edizione di X Factor) e “Complici” feat. Gianna Nannini (certificato oro e fra i dieci brani più trasmessi in radio).

TESTO PARA EL SOL – ENRICO NIGIOTTI

L’amicizia non inizia e non finisce come il vento
non è il sole che ti scalda viene l’ombra ed è già tramonto
dentro a gli occhi ha delle tasche per chi cerca e trova sempre
un sorriso sulla faccia che ti guarda veramente

non è niente si venda o che si lascia dentro ad un forse
come fosse solo un piccolo prurito sulla pelle
ti ricorda anche se cresci che sei il bimbo dei ricordi
che scappava come un razzo
che perdeva ancora i denti

che saremo poi chissà
motorini o gatti neri?
quante storie che ci cambiano
e ci cambiano

ancora con te
ancora io ci penso
seduti lì a dividere lo stesso banco
ancora io e te
fumiamo ancora giorgio
un’ora senza tutta questa noia che c’è
io e te
con te
quanto ci ridi adesso?

L’amicizia non inizia e non finisce come un patto
come fosse una bugia legalizzata dal cazzeggio
così è vera e così è bella come il culo di un atleta
così rara ed improvvisa forte come una sorpresa

Quante storie poi chissà
quante cambiano

Ancora con te
ancora io ci penso
seduti lì a dividere lo stesso banco
ancora io e te
fumiamo ancora Giorgio
un’ora senza tutta questa noia che c’è
io e te
con te
quanto ci ridi adesso?

Chissà se poi mangi ancora troppo
se vesti male come vesti qua
chissà se poi non ci provi gusto
a ridere mentre mi senti scrivere questa canzone

Ancora con te
ancora io ci penso
seduti lì a dividere lo stesso banco
ancora io e te
fumiamo ancora Giorgio
un’ora senza tutta questa noia che c’è
io e te
con te
quanto ci ridi adesso?

L’amicizia non inizia e non finisce come il vento
non è il sole che ti scalda viene l’ombra ed è già tramonto