Pausini: “Il nostro lavoro è sempre più sottovalutato, vogliamo rispetto”

21

laura pausiniMILANO – “Due anni di attesa. Di rispetto verso le istituzioni. Ora però non ci sono più ragioni. Il nostro lavoro è sempre più sottovalutato come parte integrante della società. Vogliamo rispetto. Subito. La musica è condivisione, speranza, gioia e salvezza. E la vita di moltissime persone che ora devono poter ricominciare a lavorare per vivere”.

Così su Facebook Laura Pausini (foto), che figura tra gli artisti firmatari di un documento con cui si chiede al governo Draghi la riapertura degli spettacoli dal vivo con una capienza al 100%, in modo da consentire concretamente al settore di poter ripartire.