Picnic, ricette sfiziose per un menù con ingredienti di stagione

16

picnic

Cinque ricette semplici ed estive, dall’antipasto al dolce, che sposano la Naturalità all’italiana e si abbinano alle Bibite Sanpellegrino

Una bella giornata di sole, l’aria aperta e la compagnia degli amici o della famiglia, è quello che si cerca per un piacevole picnic. Ma a rendere questo momento davvero conviviale è certamente il pranzo che, dallo stuzzichino al dolce, è pensato nei minimi dettagli per portare tutta la semplicità, l’italianità e il gusto sulla grande “tavola” di un prato, di una spiaggia o di una montagna.

Nata proprio per incoraggiare ad uscire di casa e trascorrere un momento spensierato con le persone care, la giornata internazionale del picnic si celebra ogni anno il 18 giugno, per approfittare dell’arrivo delle belle e lunghe giornate di sole. Letteralmente la parola picnic significa “prendere qualcosa di piccolo” ed è nata in Francia nel 1600.

E per un picnic che si rispetti non possono mancare stuzzichini sfiziosi e bevande rinfrescanti. Ecco che Bibite Sanpellegrino, insieme agli chef di Fine Dining Lovers, propone cinque ricette stuzzicanti che sposano, in un perfetto abbinamento di gusto, le Bibite Naturali. Una esaltazione della Naturalità all’Italiana, un trend ed uno stile di vita pensato dalle Bibite per definire chi ama vivere all’insegna della naturalità, del buon gusto e della creatività.

Di buon gusto e creative sono anche le ricette esclusive pensate per essere preparate facilmente, inserite nel proprio cestino e condivise con chi si ama senza l’utilizzo delle posate: ideali per chi decide di organizzare un picnic fuori casa.

Un menù leggero, colorato, estivo e ricco di sapori nostrani ma soprattutto naturali, proprio come le Bibite Sanpellegrino Naturali, che aggiungono gusto, freschezza e frizzantezza alle ricette. Le tre referenze Aranciata, Aranciata Amara e Limonata Naturali si accostano infatti perfettamente alle preparazioni scelte, grazie alla loro formula con 100% ingredienti naturali, realizzate con agrumi italiani.

Ad aprire il menù del picnic day è la Mini Quiche alla carota, una creazione stuzzicante e vegetariana, rivisitata in chiave moderna, e che riprende nei gusti e nei colori quelli della stagione estiva. Una ricetta che dona non solo gusto ma anche benessere: grazie alla carota, ingrediente principale, aiuta infatti la bellezza della pelle e, in particolare in un periodo come questo, favorisce l’abbronzatura. In più il gusto dolce e morbido della carota si accosta perfettamente al sapore leggermente acidulo degli agrumi, in particolare l’arancia. Ecco che la Bibita perfetta da abbinare a questo sfizioso antipasto diventa allora l’Aranciata classica Naturali.

I primi proposti nel menù seguono anch’essi il file rouge della torta salata, portando sulla tavola due diverse ricette regionali: da una parte l’Erbazzone, classico cibo di strada di origine reggiana, con bietole e ricotta, che si trova in tutta l’Emilia, dall’altra il Plumcake salato al pesto, una ricetta vegetariana con l’ingrediente che è un vero e proprio cult del territorio ligure: il pesto.

Entrambe le torte salate possono essere accompagnate dall’Aranciata Amara Naturali Sanpellegrino, la bevanda ideale per continuare a pasteggiare le pietanze salate. Per gli amanti di un gusto più aspro ed intenso, le Bibite Sanpellegrino consigliano la loro Limonata, una bevanda dal gusto deciso ed equilibrato che porta una ventata di freschezza.

Immancabili del picnic sono poi i dolci, che rendono felici tutti, soprattutto se golosi e genuini. Durante un picnic è importante però che il dolce sia asciutto, facile da tagliare e trasportare e che si presti ad essere mangiato con le mani per evitare usare piatti o posate. Ecco che i Biscotti cioccolato e ciliegie sono tra i dolci ideali da preparare quando si decide di fare un pranzo all’aria aperta. Un’alternativa ai classici cookies, nonché una ricetta facile e fresca, che porta sulla tavola uno dei frutti italiani più amati del periodo: la ciliegia. Altra delizia tra cui scegliere è il Pane Dolce con noci e mele, una ricetta sfiziosa e vegana che si distacca dalla tradizionale torta di mele e crea un perfetto equilibrio di gusto anche accostata a creme spalmabili di ogni tipo: è ideale per essere servita con marmellate, creme di nocciole e burro di arachidi, come dolce merenda o per concludere il pranzo.

Cinque ricette estive, creative e tutte italiane, dall’antipasto al dolce, che portano un “cestino di meraviglie”, serenità e leggerezza nella giornata dedicata ad una delle delizie del periodo estivo: il picnic.

LE RICETTE E GLI ABBINAMENTI

Mini quiche alla carota

INGREDIENTI
Farina: 250 g e per lavorare – Lime: 1 cucchiaio di scorza, non trattato – Sale:1 cucchiaino – Uova:1 – Burro: 120 g, freddo – Citronella: 2 gambi – Zenzero: 10 g – Latte di Cocco: 200 ml – Sale – Pepe macinato fresco – Carote: 600 g, piccole – Panna: 150 g, acida -Uova: 3 -Peperoncino: 1 pizzico di fiocchi – Coriandolo: 2 cucchiai di foglie, fresco, tritato – Arachidi: 4 cucchiai, tostate, salate.

PREPARAZIONE
Mescola la farina con la buccia di lime ed il sale. Poi impastala con l’uovo ed il burro. Allarga l’impasto sul piano di lavoro infarinato (4 mm di spessore) e ritaglia 4 dischi di circa 14 cm di diametro (in modo di potere alzare i bordi). Fodera gli stampini con la pasta frolla premendola un poco con le dita sul fondo e sui bordi. Passa gli stampini per 30 minuti in frigorifero. Lava la citronella e schiacciala un poco con il palmo della mano. Sbuccia e grattugia lo zenzero. Poi mescola il latte di cocco con la citronella e lo zenzero e porta all’ebollizione. Insaporisci con sale e pepe, abbassa la fiamma e fai cuocere per circa 5 minuti a fiamma lenta. Nel frattempo sbuccia e monda le carote, tagliale in quarti per la lunghezza e aggiungile al latte di cocco. Continua a cuocere per altri 5 minuti poi tira fuori le carote. Alza la fiamma e fai addensare il latte di cocco (circa la metà del liquido). Spegni il fornello e fai intiepidire un poco. Riscalda il forno a 180° C calore statico sopra e sotto. Unisci la panna acida, le uova, il peperoncino ed il coriandolo al latte di cocco, dopo aver tirato fuori la citronella. Aggiusta di sale e pepe poi distribuisci le carote negli stampini e riempi con il composto al latte di cocco. Passa gli stampini nel forno caldo e fai cuocere per circa 30 minuti. Trita grossolanamente le arachidi, distribuiscile sulle quiches e servi subito.

Plumcake Salato al Pesto

INGREDIENTI
Farina: 450 g – Lievito: 8 g, fresco – Latte: 80 ml – Uova: 3 – Burro: 120 g – Limoni: 1/2 scorza – Zucchero: 1 cucchiaino – Sale – Pesto: 180 ml

PREPARAZIONE
Nella ciotola di un mixer mettere la farina e la scorza di limone. Sciogliere il lievito e lo zucchero in 2 cucchiai di acqua, poi aggiungerci la farina e mescolare qualche istante. Aggiungere il latte e le uova, mescolare 2-3 minuti a velocità media. Senza fermare la planetaria, aggiungere il sale e il burro un po’ alla volta, continuare a mescolare per qualche minuto fino ad ottenere un impasto liscio ed elastico (durante questo passaggio la pasta potrà attaccarsi alle “pareti” della ciotola, in caso spolverare leggermente con della farina). Mettere l’impasto in una ciotola unta d’olio, coprire con la pellicola e lasciare riposare una mezza giornata o la notte. Togliere l’impasto dal frigo e dividerlo in due metà lasciando la seconda in frigo. Su una superficie infarinata, stendere la pasta in una forma rettangolare, tagliare gli angoli in modo che siano dritti e con una spatola distribuire metà del pesto sulla metà del rettangolo di pasta, lasciando liberi i bordi. Piegare la parte di impasto senza pesto sull’altra, chiudere bene tutti i lati e fare un rotolo nel senso della lunghezza. Prendere un grosso coltello affilato e tagliare il rotolo delicatamente in due; intrecciare i due mezzi rotoli come per una treccia. Ripetere l’operazione con l’impasto precedentemente lasciato in frigo. Mettere le due trecce di pasta in due stampi da pane rivestiti di carta da forno, lasciarle riposare per 1 ora e mezza avendo cura di coprirle con un tovagliolo o un panno. Preriscaldare il forno a 180 ° e cuocete i vostri kranz cake per circa 30 minuti;

Erbazzone

INGREDIENTI
Lievito: 1/2 cubetto (21 g) – Farina: 500 g e per lavorare – Sale: 1/2 cucchiaino, fino, marino – Zucchero: 1/2 cucchiaino – Olio di Oliva: 2 cucchiai – Spinaci: 500 g – Bietole: 500 g – Sale – Cipolle: 1 – Aglio: 2 spicchi – Olio di Oliva: 2 cucchiai – Parmigiano Reggiano: 40 g – Pepe – Prosciutto Crudo: 150 g, affettato – Ricotta: 400 g.

PREPARAZIONE
Fate sciogliere il lievito in 100 ml d’acqua tiepida. Mescolate la farina con il sale e lo zucchero in una scodella capiente. Aggiungete il lievito e l’olio d’oliva e impastate il tutto con un frullatore a mano (ganci per impastare) aggiungendo a poco a poco ancora circa 150 ml d’acqua tiepida, fino a ricavarne un’impasto liscio e morbido che si stacca dai bordi della scodella. Coprite con un panno da cucina e fate lievitare in un luogo caldo e senza correnti d’aria per circa 45 minuti. Per la farcitura lavate e mondate gli spinaci e le bietole. Tagliate via i gambi delle bietole, tagliateli a striscioline e sbollentateli per circa 1 minuto in acqua e sale. Fate sgocciolare bene. Sbollentate anche per qualche secondo in acqua e sale prima le foglie delle bietole e poi gli spinaci. Fate sgocciolare per bene. Sbucciate cipolla ed aglio e tritate il tutto finemente, dopodichè riscaldate l’olio in un tegame capiente e fate rosolare il trito a fiamma moderata. Aggiungete la verdura (dopo averla anche spremuta un poco con le mani), mescolatela con il trito, spegnete il fornello e insaporite con il parmigiano, sale e pepe. Riscaldate il forno a 200° C con ventilazione. Lavorate nuovamente la pasta sul piano di lavoro infarinato e tagliatela in due parti. Allargate ogni parte in modo rettangolare in misura della teglia. Passate un foglio di pasta sulla teglia foderata con carta da forno. Distribuite le verdure sulla pasta lasciando un piccolo bordo. Farcite con il prosciutto e la ricotta sgocciolata e sbriciolata. Coprite con il secondo foglio di pasta e chiudete ermeticamente i bordi pressando con le dita. Fate cuocere per circa 40 minuti nel forno. Tirate fuori l’erbazzone e fatelo intiepidire un poco. Servitelo caldo o freddo tagliato a pezzi.

IN ABBINAMENTO

Aranciata Amara Naturali Sanpellegrino

Aranciata Amara Sanpellegrino è il risultato di un’accurata selezione di 100% ingredienti naturali. ll colore giallo oro del sole è attraversato da morbidi riflessi verdi che ricordano le foglie degli aranceti del Mediterraneo, dove crescono lentamente questi agrumi. Il profumo è intenso, ricco di equilibrio e in armonia con il gusto fresco e morbido dell’arancia amara.

Limonata Naturali Sanpellegrino

Ogni goccia di Limonata Sanpellegrino ha tutta l’intensità dei limoni di Sicilia e il tepore del caldo sole dell’Italia. Il colore giallo ricorda le nuance della scorza di limone con leggere sfumature verde brillante. Al palato incontrerai un sapore deciso ed equilibrato, attraversato dalle eleganti note tipiche del succo di limone appena spremuto.

Aranciata Naturali Sanpellegrino

Nella lattina di Aranciata Sanpellegrino trovi tutta la fragranza delle arance italiane mature appena raccolte, un sapore unico e autentico grazie a 100% ingredienti naturali. Il colore dorato e brillante evoca le calde giornate estive piene di sole. A ogni sorso potrai immergerti nel profumo e nella dolcezza delle arance appena spremute. L’aroma è intenso e gentile. Un’inconfondibile nota dolce accompagna la freschezza persistente tipica degli agrumi cresciuti al sole.

Biscotti cioccolato e ciliegie

INGREDIENTI
Ciliegie: 100 g, secche – Cioccolato: 300 g, fondente – Burro: 250 g, temperatura ambiente – Zucchero di Canna: 200 g, integrale – Sale: 1/2 cucchiaino, marino – Zucchero Vanigliato: 1 bustina – Uova: 2 – Farina: 300 g, integrale – Avena: 100 g di fiocchi – Lievito: 1 bustina, in polvere – Latte: 60 – 80 ml.

PREPARAZIONE
Fate sciogliere 100 g di cioccolato fondente a bagnomaria, dopodichè tritate grossolanamente il resto del cioccolato. Sbattete il burro insieme allo zucchero, il sale e lo zucchero vanigliato con le fruste elettriche. Aggiungete le uova ed il cioccolato fuso sempre sbattendo con le fruste. Mescolate la farina con i fiocchi d’avena ed il lievito in polvere e unitela al composto con le uova. Nel caso l’impasto sia troppo secco aggiungete un poco di latte a cucchiaiate. Appena avrete ricavato un impasto liscio e morbido incorporate il cioccolato tritato e le ciliegie secche. Passate l’impasto per circa 1 ora in frigorifero. Riscaldate il forno a 200° C con ventilazione. Con l’aiuto di uno scavino per gelato o di un cucchiaino piazzate delle piccole semisfere dell’impasto su una teglia da forno ricoperta con carta da forno, facendo attenzione di lasciare abbastanza spazio tra di loro. Per fare scivolare meglio l’impasto inumidite dapprima un poco lo scavino o il cucchiaino. Fate cuocere nel forno caldo per 15 – 20 minuti. Fate raffreddare.

Pane dolce con noci e mele

INGREDIENTI
Mele: 2 piccole – Farina: 500 g, di farro integrale – Fiocchi di Avena: 40 g – Lievito di Birra Fresco: 20 g – Zucchero: 1 cucchiaino – Sale: 2 – 3 cucchiaini – Olio di Oliva: 6 cucchiai, o olio di noci – Noci: 200 g, tritate.

PREPARAZIONE
Per preparare il pane dolce con noci e mele iniziate sbucciando le mele e grattugiatele con una grattugia a fori larghi. Versate la farina di farro e i fiocchi d’avena in una scodella capiente. Fate sciogliere il lievito di birra fresco in 250 ml d’acqua tiepida insieme allo zucchero e al sale, poi aggiungetelo alla farina e impastate bene il tutto aggiungendo a poco a poco anche l’olio, le noci e le mele. Fate attenzione alla consistenza dell’impasto, che dovrà essere morbido e abbastanza elastico: nel caso fosse troppo liquido o troppo duro, aggiungete eventualmente ancora un poco d’acqua tiepida o un poco di farina di farro. Fate lievitare l’impasto in un luogo caldo e senza correnti d’aria per circa 1 ora. Riscaldate il forno a 180° C, ventilato. Formate una pagnotta rotonda, trasferitela su una teglia ricoperta con carta da forno e fatela cuocere per 60 – 70 minuti. Prima di sfornare verificate che il pane sia effettivamente cotto facendo la prova dello stecchino (se infilzato al centro della pagnotta non dovrà essere umido).