Pioggia di rose al Pantheon nella domenica della Pentecoste

Pantheon Roma

Come ogni anno si rinnova la tradizione della caduta dei petali di rose dopo la funzione mattutina alla Basilica di Santa Maria ad Martyres: il lancio avverrà dall’occhio della cupola, per opera dei Vigili del fuoco

ROMA ‒ Domenica 9 giugno si celebra la Pentecoste. La festa cristiana che celebra la discesa dello Spirito Santo sugli Apostoli e segna la nascita della Chiesa, a Roma vede rinnovarsi ogni anno il rito della caduta dei petali all’interno della maestosa e suggestiva Basilica di Santa Maria ad Martyres.

In questa ricorrenza la potenzialità scenografica insita nel Pantheon viene esaltata infatti attraverso la cerimonia della “pioggia dei petali di rosa”.

Alle 10:30 avrà inizio la santa messa, al termine della quale i fedeli vedranno ricadere su di loro una leggiadra e soffice pioggia di petali di rose rosse.

Molte sono le leggende e i misteri che da secoli avvolgono la storia del Pantheon e tante sono state e continuano ad essere le interpretazioni dell’Oculus, ovvero la cavità posta in cima alla cupola che, come un vero e proprio occhio, è rivolta verso l’alto, forse allo scopo di mettere in comunicazione la terra con il cielo, aprendo un varco tra queste due dimensioni. I petali sgargianti saranno introdotti dai Vigili del Fuoco proprio nell’Oculus, e da lì ricadranno sui fedeli.

Sarà possibile entrare nella basilica a partire dalle 9:00 e l’ingresso è libero fino ad esaurimento posti.