Prodigy, la polizia inglese svela come è morto Keith Flint

LONDRA – La polizia inglese ha fatto sapere come è morto Keith Flint, frontman dei Prodigy trovato esanime in casa sua il 4 marzo a 49 anni. Il cantante si è impiccato.

Flint era stato rinvenuto senza vita nella sua abitazione di Dunmow, nell’Essex. Era da poco tornato nel Regno Unito da un tour in Australia, e doveva iniziarne un altro negli Stati Uniti a maggio.

Partito come ballerino dei Prodigy, Keith è poi diventato vocalist del gruppo britannico, dall’album “Experience” a “The Fat of theLand”, il maggior successo di vendite. Tra i brani più noti ci sono “Breathe”, “Smack My Bitch Up” e “Firestarter”.