Prorogato al 30 novembre il termine delle dichiarazioni di vendemmia

ROMA – E’ stata prorogata al 30 novembre 2020 la data di presentazione delle “Dichiarazioni di vendemmia per la campagna 2020/2021”. Lo annuncia il Ministero delle Politiche agricole. Il provvedimento, viene precisato, “si è reso opportuno per accogliere le numerose richieste provenienti dai rappresentanti del mondo produttivo e da alcune Regioni, che segnalano difficoltà operative causate della pandemia da Covid 19 e dai relativi provvedimenti sugli spostamenti delle persone”.

Il differimento non potrà riguardare i produttori che hanno presentato domanda di aiuto per la misura del contenimento volontario della produzione. In questo caso, precisa ancora il Mipaaf, il termine del 15 novembre 2020 è necessario e propedeutico per la corretta applicazione della misura, in particolare, per il prescritto svolgimento dei controlli.