Regionali: Berlusconi, “In Abruzzo e Basilicata abbiamo ottime probabilità di vittoria”

ROMA – “Sono certo che in entrambe le regioni il centrodestra unito abbia ottime probabilità di vittoria. Si tratta di regioni che negli ultimi anni sono state malgovernate dalla sinistra ma anche al rischio e che ora potrebbero essere sottoposte al dilettantismo e all’incompetenza ideologica dei grillini”. Lo ha detto Silvio Berlusconi nel corso della cena di ieri sera a Palazzo Grazioli con i parlamentari abruzzesi parlando delle elezioni in Abruzzo e Basilicata.

“Ogni elezione regionale – ha proseguito – conferma, come avvenuto nei mesi scorsi in Molise, Friuli e Trentino, due cose importanti: la vittoria della coalizione di centrodestra e il ruolo deciso – per rendere possibile tale vittoria – di Forza Italia”.

Il confronto di Palazzo Grazioli è stato incentrato sulla consultazione elettorale che vede il centrodestra ancora alle prese con la scelta del candidato alla presidenza. Nel corso della conviviale, gli azzurri abruzzesi hanno ribadito il veto alla terna di nomi espressa da Fratelli d’Italia, al quale il tavolo nazionale del settembre scorso ha assegnato il diritto a scegliere.

“Il presidente Silvio Berlusconi ci ha assicurato che si impegnerà nel prossimo confronto con Salvini e Meloni a presentare l’istanza della dirigenza abruzzese, compatta, di rinegoziare la decisione del tavolo nazionale, e di assegnare in Abruzzo a Forza Italia la scelta del candidato presidente alle elezioni del 10 febbraio”. Così il deputato di Forza Italia eletto nel collegio dell’Aquila Antonio Martino, sulle risultanze della cena di gala di ieri sera a Roma a Palazzo Grazioli, tra i vertici nazionali azzurri guidati dal leader Berlusconi e i massimi dirigenti abruzzesi.