Roma: Raggi, “Telecamere anti-spaccio fuori da 30 scuole”

ROMA – Arrivano fuori da 30 scuole di Roma le telecamere anti-spaccio. Ad annunciarlo è la stessa sindaca della Capitale, Virginia Raggi (foto).

“Due anni fa, con la firma del Protocollo d’Intesa ‘Scuole Sicure’ tra Roma Capitale e Prefettura – scrive su Facebook – avevamo avviato un percorso per contrastare in modo efficace le attività di spaccio di sostanze stupefacenti negli istituti scolastici della nostra città. Ora questo accordo entra nel vivo con l’installazione delle telecamere in diverse scuole superiori e il collegamento degli impianti di video-sorveglianza alla Sala Sistema Roma, gestita dalla Polizia Locale”.

Non solo: “Saranno complessivamente 42 le telecamere installate dal Dipartimento Lavori Pubblici su 30 istituti di istruzione superiore (2 per ogni Municipio) – aggiunge Raggi – scelti tra quelli con le maggiori criticità. Le telecamere vengono installate per monitorare il perimetro esterno delle scuole e le immagini vengono analizzate dagli agenti della Polizia Locale prima di essere girate agli inquirenti. Questo è solo uno degli interventi che abbiamo in programma per garantire la sicurezza dei nostri ragazzi nei luoghi fondamentali per loro crescita. Stiamo lavorando anche a un progetto per l’installazione di impianti e allarmi antintrusione nelle scuole per mettere al sicuro le attrezzature e gli spazi riservati alla didattica”.