Rotondi a Conte: “Serve una nuova DC come argine al suo governo”

ROMA – “Il presidente Conte oggi dice che non serve una nuova Dc ma una democrazia dei cristiani. Intanto apprezzo che il premier affronti tematiche che per gli altri appartengono solo alla storia o a pochi cultori della materia come me. Aggiungo che in una nuova Dc il presidente Conte ci starebbe bene per garbo, cultura e contegno istituzionale. Purtroppo per lui, pero’, il Presidente Conte guida un governo di esagitati populisti in gara tra di loro a calpestare principi,metodi e valori del cattolicesimo democratico. Insomma, una nuova Dc serve proprio per arginare il governo presieduto dal presidente Conte”.

Cosi’ Gianfranco Rotondi, presidente della Democrazia Cristiana, che terra’ i suoi stati generali a Roma il prossimo 23 novembre, risponde al presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, che a ‘Famiglia Cristiana’ ha dichiarato che “non serve una nuova Dc”.