Salvini: “L’Italia ha bisogno di più opere, più ferrovie, più strade”

CAMPLI (TE) – “Sia l’Abruzzo che l’Italia hanno bisogno di più opere, di più ferrovie, di più strade: i soldi servono per finire le opere cominciate, non per tornare indietro”. Lo ha dichiarato il ministro dell’Interno e vicepremier, Matteo Salvini, al mercato di Campli, in provincia di Teramo, durante un’iniziativa della Lega, in vista delle elezioni regionali. A chi dal pubblico gli grida “Però non litigare con Luigi Di Maio”, il vicepremier replica con un sorriso: “Tranquilli, io non litigo con nessuno. Il mio è un pensiero, se sono stati scavati 25 chilometri di tunnel, è più utile andare avanti e finirlo o spendere soldi per chiudere il buco? Io sono per andare avanti”.

“Non ho tempo da perdere con chi insulta, con le polemiche, le minacce… Vado avanti”, ha aggiunto il vicepremier.

Durante il comizio, un contestatore ha lanciato un uovo in direzione del ministro colpendo una donna. “Chi è quell’imbecille che lancia uova, sbagliando pure la mira? Io faccio il ministro dell’Interno, i barconi arrivano ma se ne vanno anche, lì c’è tanto spazio”, ha detto Salvini interrompendo per qualche minuto il comizio e facendo poi salire la donna sul palco. “Qualcuno con un minimo di dignità venga a chiederle scusa – ha aggiunto il ministro – Mi scuso a nome del cretino di turno”.