San Valentino, viaggi: c’è anche la Tunisia tra le mete consigliate

Tunisia Djerba

Con temperature miti e giornate di sole, si rivela essere una meta perfetta anche in inverno, nonché luogo ideale per trascorrere un romantico ed esotico long weekend il prossimo San Valentino

Affascinante e piena di vita, la Tunisia offre un’ampia scelta di attività: spa e centri di talassoterapia, natura incontaminata, arte e divertimento. Usi, costumi e tradizioni sono le tre parole d’ordine. Paese che vanta una cultura millenaria in tema di talassoterapia, con oltre sessanta centri dislocati lungo le sue coste, la Tunisia è una delle più importanti destinazioni per il benessere e la cura del corpo. L’acqua è da sempre fonte di bellezza e di salute naturale, impiegata in tutti i centri di bellezza di tutte le epoche dalle terme romane agli Hammam delle Medine. Da nord a sud numerosi hotel sono dotati di centri benessere che offrono massaggi, trattamenti completi e cure di bellezza à la carte. Potrete dedicare così qualche giorno al relax della coppia sulle coste dell’antica Cartagine, della vivace Hammamet ma anche della tranquilla Tabarka oppure dell’incantevole Djerba.

Se invece preferite passare un San Valentino alla scoperta di luoghi e sapori nuovi, è bene sapere che la Tunisia nasce e cresce tra contaminazioni ed influenze culturali. Moltissimi luoghi di rara bellezza e siti archeologici sono visitabili in tutte le regioni del paese e sette di questi sono patrocinati dall’Unesco: Cartagine, Dougga, El Jem, Kerkouane, le Medine di Tunisi, Kairouan e Sousse. La Tunisia è il luogo in cui si incrociano Oriente e Occidente e diverse testimonianze di questo continuo incontro sono riscontrabili nell’arte, nell’architettura ma anche nella cucina: una diversità culturale che unisce sapori della tradizione culinaria berbera, andalusa, ebraica, francese e italiana. Nei souk delle Medine potrete assaporare lo “street food” tunisino, uno spuntino al volo tra le profumate e coloratissime bancarelle di spezie mentre potrete gustare piatti tipici – come il couscous o l’agnello – nei piccoli ristoranti e bar che costeggiano le città.

Se lo stress della vita quotidiana mette alla prova la solidità della coppia, allora questo può essere il momento giusto per visitare uno dei paesaggi più suggestivi, e rilassanti, al mondo: il deserto del Sahara.

Qui potrete riscoprire le cose essenziali della vita, tornare in contatto con la natura. Potrete vivere l’avventura di addentrarsi tra le dune del Grande Erg con una vera carovana, caricando tende e viveri sul dorso dei dromedari e vivere come le tribù nomadi del deserto, oppure scegliere di stare a contatto con la natura senza rinunciare alle comodità, allora il glamping farà al caso vostro. Tra Douz e Ksar Ghilane sorgono dei veri e propri accampamenti, campeggi o hotel dotati di tutti i comfort, ecosostenibili, nati dall’unione dei concetti di glamour e camping. Potrete visitare Douz, l’oasi più grande e antica della Tunisia e Chott El-Jerid, il lago salato della Tunisia che si presenta come una forte depressione del terreno esteso per oltre 5000 km² fino all’oasi di Ksar Ghilane nel Grand Erg Orientale.

Come l’amore, anche la Tunisia non ha età. Grazie ad hotel confortevoli e alle molte attività proposte sono infatti sempre di più i senior che decidono di passare le loro vacanze in Tunisia o addirittura trasferirsi a vivere. E perché non approfittare di San Valentino per concedersi una piccola fuga romantica?

Per maggiori informazioni: www.tunisiaturismo.it