Serena De Bari e il suo album d’esordio: l’intervista

Serena De BariDa venerdì 2 novembre è disponibile “Serena De Bari” l’album d’esordio della cantante pugliese. Prodotto da Luca Venturi per l’etichetta indipendente On the set di Milano e distribuito da Artist First, l’album sarà presentato nel Serena” Instore Tour.

Quali sono state le fonti di ispirazioni e le tematiche che hai scelto di racchiudere in questo disco d’esordio?

Il tema predominante nel mio album è l’amore nelle sue varie forme. La scelta di ogni traccia è stata fatta da me perché nonostante avessi molto materiale ho cercato di fare scelte adatte alle mie potenzialità vocali, artistiche ed emozionali.

Sono nove le canzoni della tracklist. Ce n’è una che ti coinvolge particolarmente e senti maggiormente espressiva della tua persona?

Amo tutte e nove le tracce, ovviamente in base al mio umore posso preferirne una rispetto ad un’altra. Però se devo proprio scegliere ti dico “Invadi l’anima”, “Quando finisce l’estate” e “L’odore nell’aria”.

Colgo l’occasione, per parlare del tuo look che rivela molta grinta e che si abbina a una carica comunicativa e gestuale nei videoclip molto forte. Considerata la tua tenera età, quanto il sogno di voler fare la cantante è stato chiaro in te e nella tua esteriorità prima dell’entrata ad Amici 2016?

Amici ha rappresentato un importante traguardo artistico/musicale. Ho iniziato a muovere i primi passi nel mondo discografico nel 2015 ma la musica è sempre stata presente nella mia vita. Fin da ragazzina sapevo cosa avrei voluto fare inoltre, sì, mi piace prestare molta attenzione al look e alla presentazione in generale.

Cosa significa per te cantare, ieri da aspirante e oggi dopo i primi successi, e qual è la tua aspirazione più alta per l’avvenire?

Per me cantare significa rinnovare le mie emozioni, sentirmi viva e rinascere grazie al pubblico. Quanto alle mie aspirazioni mi piacerebbe fare tv.

Con un grande in bocca al lupo vorrei chiederti del tuo Instore Tour con cui porterai in giro per l’Italia il tuo album “Serena De Bari”. Inizierai dal centro, dal sud (che è la tua patria) o dal nord?

Credo sia giusto iniziare dalla mia patria, BARI, e poi a salire. Grazie a tutti per la bella intervista.