Shel Shapiro: la biografia

20
foto di Pico Allegri

ROMA – Autore, arrangiatore e produttore ma anche attore di cinema, tv e teatro Shel Shapiro è un artista a 360 gradi, testimone e protagonista delle trasformazioni culturali dagli anni ’60 ad oggi. Nasce in Gran Bretagna. All’inizio della sua attività di musicista in Italia ha rappresentato con grandissimo successo la più efficace e credibile presenza “beat” nel panorama musicale nazionale. La sua musica è diventata colonna sonora di quella generazione e i suoi concerti, ancora oggi, riescono a catalizzare l’attenzione di un pubblico trasversale, dai “giovani” della beat generation anni sessanta alle nuove generazioni.

Mia Martini, Patty Pravo, Gianni Morandi, Mina, Raffaella Carrà, Riccardo Cocciante, Ornella Vanoni, Paco De Lucia, Luca Barbarossa, Carlos Beneven, I Decibel e Enrico Ruggeri, Bill Conti, Quincy Jones, Paul Buckmaster, Jose Luis Rodriguez, sono soli alcuni dei nomi con cui Shel Shapiro ha avuto collaborazioni artistiche.

Come attore ha recitato in progetti cinematografici e televisivi, tra cui spiccano: Brancaleone alle crociate, regia di Mario Monicelli (1970), Rita, la figlia americana (insieme a Totò) regia di Piero Vivarelli (1965), Finalmente la felicità, regia di Leonardo Pieraccioni (2011), Tutte le strade portano a Roma (All Roads Lead to Rome), regia di Ella Lemhagen (2015), La verità sta in cielo, regia di Roberto Faenza (2016), Ti presento Sofia, regia di Guido Chiesa (2018), Eldorado, regia di E. Galtafoni – film TV (2001), Capri 3 (2010) e Il restauratore 2, serie TV (2014). A dieci anni dall’ultimo disco di inediti torna con “Quasi una leggenda” dal 14 ottobre in digitale.