Show nello show della Pausini a Sanremo 2022: ecco perchè

65

laura pausini laccio

Laccio firma la spettacolare performance di Laura Pausini al 72esimo Festival di Sanremo con 80 astri luminosi

È firmata da Laccio la spettacolare performance del nuovo singolo di Laura Pausini Scatola, eseguita ieri sera con un’inedita esibizione per la prima volta live sul palco del Teatro Ariston, in occasione del 72esimo Festival di Sanremo. Emanuele Cristofoli (in arte Laccio) è uno dei giovani direttori artistici e coreografi italiani più eclettici e poliedrici che – dopo aver lavorato come ballerino, coreografo e direttore artistico tra cinema, musica, tv, pubblicità e moda, e reduce dalla direzione artistica della performance dei Måneskin al Saturday Night Live – arriva per la prima volta sul palco dell’Ariston con un progetto imponente e ricco di luce, senza precedenti.

Un vero e proprio show nello show, che si è aperto con una sfolgorante Laura Pausini immersa in una struttura di luce pensata proprio per richiamare quell’idea di “scatola astratta”, dentro la quale la cantante rivede tutti i suoi ricordi sottoforma di elementi luminosi. Tanti piccoli astri che, all’inizio della performance, appaiono spenti e – man mano che la canzone entra sempre più nel vivo – si accendono regalando al pubblico una grandiosa quanto magica visione. Un crescendo di emozioni che sfocia, poi, nel punto ritmicamente più forte della canzone con la proiezione alle spalle di Laura della sua sagoma che, da quel momento, sembra quindi star cantando a sé stessa. L’ultima parte della performance, rievoca infine i giochi di luce iniziali: un passaggio che vuole richiamare le stesse sensazioni che prova chi, finito di riguardare i ricordi del passato, decide che è arrivato il momento di riporli nuovamente nella scatola. Ecco così che gli elementi pian piano si spengono, lasciando allo spettatore la sensazione di aver vissuto un viaggio tra sogno e realtà.

«Il desiderio di lavorare per Laura è nato a New York» dichiara Laccio «Ero lì per un viaggio di piacere e in quei giorni, per pura coincidenza, Laura si esibiva al Radio City Music Hall. Dopo averla vista in scena dal vivo in un paese lontano dal nostro, ho pensato che creare qualcosa per lei sarebbe stato straordinario. Collaborare con un artista come Laura vuol dire avere un approccio di lavoro internazionale, capace di parlare non solo all’Italia ma anche al resto del mondo». Sulla performance della serata, Laccio aggiunge: «L’idea alla base di questa messa in scena è stata quella di voler rappresentare il processo con cui ciascuno di noi rievoca dentro di sé i ricordi legati al proprio passato. E lavorare con la squadra Rai, ricca di grandi professionisti, per realizzare questo progetto fantastico è stato davvero un grande piacere, perché a Sanremo sono concentrate davvero tante eccellenti maestranze dello spettacolo».

Per realizzare la performance di Laura Pausini sul brano Scatola a Sanremo 2022, Laccio ha utilizzato un elemento composto da 80 astri luminosi che ha permesso di circondare la cantante, illuminando in maniera sempre diversa il palco, in base al ritmo della canzone.