Simone Cristicchi su Tv2000 con ‘Cantata d’autore’, raccolta di storie e canzoni

78

FERRARA – Simone Cristicchi torna su Tv2000 con lo spettacolo ‘Cantata d’autore’ dal Teatro Comunale di Ferrara, per la regia di Alessandro Tresa, in onda il 30 dicembre alle ore 21,50. Simone Cristicchi apre al pubblico la sua valigia di Ricercautore: storie e canzoni raccolte in 15 anni di intensa attività, tra canzone d’autore, teatro di narrazione e poesia. Sul palco un personaggio eclettico, imprevedibile, capace di passare da un genere e un’atmosfera all’altra con fantasia e grande capacità comunicativa.

Lo spettacolo è una prima assoluta che originariamente (prima della seconda chiusura dei teatri in Italia avvenuta a fine ottobre) doveva inaugurare la stagione di Lirica 2020/21 del Teatro Comunale di Ferrara. ‘Autore’ diventa un viaggio musicale che restituisce la voce agli “ultimi”: eremiti, anziani, minatori, reduci della guerra ed esuli dall’Istria. Alternate al repertorio di Cristicchi, brillano alcuni omaggi alla grande canzone d’autore italiana, da Fabrizio De Andre’ a Sergio Endrigo.

In ‘Cantata d’Autore’ trovano spazio anche poesie e monologhi tratti dai vari spettacoli di successo dell’autore. Alternati al repertorio di Cristicchi alcuni omaggi alla grande canzone d’autore italiana, da Fabrizio De André a Sergio Endrigo, quasi a creare un filo di continuità tra due mondi distanti nel tempo, ma non nelle intenzioni. In ‘Cantata d’Autore’ trovano spazio anche poesie e monologhi tratti dai vari spettacoli di successo di Simone Cristicchi: ‘Magazzino 18’, ‘Mio nonno è morto in guerra’, ‘Manuale di volo per uomo’ e ‘Orcolat 76’.

La presenza dell’orchestra e del coro, diretti da Valter Sivilotti, crea uno spettacolo-racconto dove canzoni e monologhi consegnano al pubblico le variegate sfaccettature di un artista inquieto e sempre in cammino. Non mancano le collaborazioni ferraresi: nel progetto di Cristicchi, infatti, per l’occasione collaborano l’Orchestra Città di Ferrara e l’Accademia Corale Vittore Veneziani, a testimonianza di un teatro che valorizza le eccellenze creative locali e le pone in dialogo con artisti di fama nazionale e internazionale.