Tappa in Calabria per il tour di We for Futsal

REGGIO CALABRIA – Una sala attenta e partecipata ad accompagnare la tappa in Calabria del tour di We for Futsal. Il candidato alla Presidenza della Divisione calcio a 5, Antonio Dario, era affiancato in questa importante tappa da Nino Mallamaci che ha aperto la riunione chiarendo bene a tutti, presenti e assenti, la nascita e il percorso di weforfutsal, i suoi propositi e i suoi metodi di fare politica sportiva e Rossana Rovito, la calcettista calabrese una delle anime di #weforfutsal fin dalla nascita del gruppo.

Una discussione attenta che ha toccato molti punti del progetto, partendo dalle primissime urgenze da affrontare nel dopo elezioni: “Steve Jobs diceva: se il tuo obiettivo è quello piacere a tutti, non provare ad essere un leader, va a vendere gelati. Fedele a questo monito sono venuto in Calabria dove ho trovato accoglienza, attenzione e severità da parte delle società partecipanti – spiega Dario – sono soddisfatto del confronto emerso, leale ed anche severo, dove non sono mancate domande anche critiche”. Un interscambio di proposte e suggerimenti ha – dunque – alimentato il dibattito e portato ad integrare ulteriormente il piano d’azione della squadra di We for Futsal.

Tra i temi toccati, impiantistica sportiva, premialità e i progetti Futsal in soccer e Futsal in gol che Antonio Dario ha illustrato con grande chiarezza e serietà: “In alcune regioni il tema dell’impiantistica è più rilevante che in altre e la triangolazione fra società, Federazione/Divisione e pubblica Amministrazione può creare opportunità inaccessibili alla singola società. L’azione trasparente, nella gestione delle risorse economiche piuttosto che dell’attività da parte degli amministratori, vale più di ogni Illusoria ed improbabile promessa di tagli, sconti o scorciatoie. La premialita’ per l’attività giovanile quale sistema idoneo per innescare un processo virtuoso che porti le società a credere ed investire sui giovani del territorio. I progetti Futsal in soccer e Futsal in gol come strategici per aumentare, il primo, l’attività dei campionati giovanili e la loro competitività, il secondo per concimare nel terreno più fertile (la scuola) e preparare un raccolto rigoglioso per le società nell’attività post scolastica”.

La chiusura della serata è stata affidata a Nino Mallamaci che ha ribadito una volta in più il suo impegno e la sua vicinanza al territorio e le grandi prospettive di crescita di questa regione che può contare su presidenti appassionati, affidabili ed intraprendenti che sapranno nel confronto elettorale valutare in autonomia la bontà dei progetti che ascolteranno da tutte le parti coinvolte.

La trasferta calabrese si chiude – quindi – con grande soddisfazione, per presenza e partecipazione attiva dei presidenti e con rinnovata consapevolezza da parte di We for Futsal della voglia generale di ripartire verso traguardi ambiziosi per il nostro sport ma anche di concretezza immediata sulle azioni del presente. Concretezza che può essere garantita solo da un nuovo consiglio direttivo dotato di pieni poteri. Il tema delle elezioni naturalmente è sentito e più che mai di attualità e i prossimi giorni dovranno essere decisivi per le risposte che tutti aspettano.