Topo Gigio e Lupin le serie animate migliori al Cartoons on The Bay

topo gigio

Due Pulcinella, i premi assegnati dal Festival internazionale dell’animazione cross-mediale e della tv dei ragazzi “Cartoons on the Bay” che si svolge quest’anno online su RaiPlay fino a domenica, sono andati ad altrettante serie tv coprodotte da Rai Ragazzi.

Per la Giuria internazionale la miglior serie prescolare è Le storie di Lùpin, che debutta domenica 20 dicembre in prima visione assoluta (alle 8.05, 12.15 e 14.55). Un’innovativa coproduzione di Rai Ragazzi con France Télévision, realizzata dalla francese Xilam e Maga Animation di Monza che si distingue per la qualità dell’animazione e l’originalità del racconto.

Le avventure del piccolo lupo che sogna di essere un eroe delle fiabe prendono vita come in un libro pop-up, quei libri tridimensionali che tanto piacciono ai bambini, e non solo. Destinato a diventare un grande lupo cattivo, Lùpin invece dimostrerà che anche un piccolo lupo può diventare un eroe come ogni cavaliere o principe, imparando dai suoi errori, guidato dalla benevola voce del Narratore.

“Topo Gigio” è invece stata premiata quale migliore serie per bambini, l’ultimo progetto al quale ha lavorato Maria Perego, la creatrice del celebre personaggio scomparsa lo scorso anno. Realizzata interamente in Italia, a Firenze e Milano, da Topo Gigio Srl e MoviMenti Production in collaborazione con Rai Ragazzi, racconta le avventure quotidiane del primo topolino che vive nel mondo degli umani. Una colorata serie in animazione 2D che celebra un’eccellenza italiana con nuovi talenti dell’animazione nazionale per offrire al pubblico di oggi un personaggio ancora attualissimo. Dal 19 dicembre “Topo Gigio” torna tutti i giorni alle 18 e 22.10 e dal lunedì al venerdì anche alle 9.05 su Rai Yoyo con episodi inediti.

Infine, premio Unicef a “Lampadino e Caramella nel MagiRegno degli Zampa”, un cartone animato inclusivo e senza barriere, il primo e unico rivolto a tutti i bambini, con o senza deficit sensoriali, prodotto da Rai Ragazzi e dalla società romana Animundi, scelto fra tutte le 51 opere finaliste del festival. Storie semplici ma non banali, raccontate in modo sorprendentemente nuovo, ricorrendo a codici comunicativi e a linguaggi del tutto inediti per il mondo dell’animazione, studiati per intrattenere e stimolare la fantasia di ogni bambino. Uno dei titoli portanti del palinsesto di Rai Yoyo durante l’emergenza pandemica, per essere vicini come servizio pubblico ai bambini che devono affrontare maggiori difficoltà e alle loro famiglie.