Twitter, da giugno test per nascondere le risposte nei tweet

ROMA – A partire da giugno, Twitter sperimenterà la possibilità di dare agli utenti maggior controllo sulle conversazioni, grazie ad un’opzione per nascondere le risposte nei loro tweet. Lo rende noto la stessa piattaforma, che fa il punto sui risultati raggiunti per ripulire il social network da spam e contenuti offensivi. “Il 38% di questi ultimi – spiega Twitter – è stato ripreso proattivamente dal nostro team invece che affidarsi solo alle segnalazioni da parte degli utenti”.

Tra le altre azioni messe in campo da Twitter, i “100.000 account sospesi per aver creato un nuovo profilo a seguito di una sospensione, un incremento del 45% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente”; c’è stato inoltre “un incremento del 60% nel rispondere alle richieste” e “rispetto allo scorso anno, è stato registrato un incremento del 3% di account sospesi nel giro di 24 ore a seguito di una segnalazione”. Infine, spiega la società, “grazie ad un nuovo processo di reporting, si è visto un incremento di 2,5 volte nella rimozione di informazioni private”.

Tra le mosse future “per rendere Twitter un luogo più sano” è previsto un aggiornamento delle regole che “saranno rese più brevi e facili da comprendere”. Ma anche un miglioramento della tecnologia “per controllare più velocemente, e prima che vengano segnalati, i contenuti non conformi alle norme della piattaforma, nello specifico i tweet con informazioni private, minacce e altri tipi di abusi”. Infine, “per gli utenti sarà più facile condividere i dettagli quando segnalano contenuti critici, in modo da poter agire più velocemente, soprattutto quando riguardano la salvaguardia delle persone”.