Vaccini Covid aggiornati, al via le prenotazioni con i bivalenti

29

vaccino covid-19ROMA – Al via oggi le prenotazioni per i vaccini anti-Covid aggiornati alla variante BA.1 di Omicron. Autorizzati dall’Ema e da Aifa per tutti gli over 12, i vaccini bivalenti di Pfizer e Moderna verranno somministrati su base volontaria e in via prioritaria a over 60, fragili, personale sanitario, personale delle Rsa e donne in gravidanza. Nel mese di settembre sono attese 19 milioni di dosi di questi vaccini bivalenti.

LA CIRCOLARE – I booster “sono raccomandati prioritariamente a coloro che sono ancora in attesa di ricevere la seconda dose di richiamo”, la cosiddetta quarta dose, “in base alle raccomandazioni e le tempistiche già previste per la stessa”, dunque over 60 e persone con elevata fragilità, “includendo anche operatori sanitari, operatori e ospiti delle strutture residenziali per anziani e donne in gravidanza”, e “a tutti i soggetti di età uguale o superiore a 12 anni ancora in attesa di ricevere la prima dose di richiamo” o terza dose, “indipendentemente dal vaccino utilizzato per il completamento del ciclo primario, con le tempistiche già previste per la stessa”, si legge nella circolare del ministero della Salute, dedicata all’utilizzo dei nuovi booster adattati a Omicron.

“L’obiettivo di copertura vaccinale lo si va a valutare nella popolazione dove il booster è raccomandato. Per gli altri, tutti gli over 12, il vaccino bivalente è autorizzato. L’Ema l’ha autorizzato e si può fare su base volontaria. Nei prossimi giorni verrà data indicazione più dettagliata alle Regioni sulle modalità”, ha precisato oggi il direttore della Prevenzione del ministero della Salute, Gianni Rezza, al termine della conferenza stampa al ministero della Salute sull’aggiornamento della campagna vaccinale anti-Covid.

COPRONO ANCHE OMICRON 5 E CENTAURUS – “Ulteriori adattamenti della composizione dei vaccini Covid sono inevitabili per affrontare le varianti circolanti esistenti e future. Dati preliminari indicano che la risposta immunitaria indotta dai vaccini adattati a Omicron BA.1”, appena approvati in Ue, “va oltre i ceppi selezionati” per essere inclusi nella composizione del vaccino “e copre altre sottovarianti di Omicron, come BA.2” (Omicron 2), “BA.2.75” (battezzata sui social Centaurus) “e BA.5” (Omicron 5), che attualmente sta circolando più di tutte. A evidenziarlo sono l’Agenzia europea del farmaco Ema e l’Ecdc, Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie, oggi nella dichiarazione congiunta diffusa per dare indicazioni e raccomandazioni per l’uso dei vaccini adattati.

“Oltre ai due vaccini aggiornati autorizzati”, che mirano “alla sottovariante Omicron BA.1 e al ceppo originale di Sars-CoV-2, l’Ema sta valutando un vaccino adattato per coprire il ceppo originale e le sottovarianti Omicron BA.4 e BA.5. Ci sono anche revisioni in corso per i vaccini che includono il ceppo Beta del virus. Se autorizzati, questi vaccini estenderanno ulteriormente le opzioni per le vaccinazioni” nell’area.