Voglia di evasione in “Whisky”, il nuovo singolo di Flacko e Angela Iris

35

“In questo brano, presentiamo due punti di vista diversi sulla fuga dalla realtà, accomunati da una bottiglia di superalcolico”

Flacko Angela
Flacko Angela by Silvia Cipolla

Dal 7 maggio è disponibile in rotazione radiofonica e su tutte le piattaforme di streaming “Whisky”, il nuovo singolo dei fratelli Angela Iris e Flacko. La stessa origine, due strade diametralmente opposte che si incontrano di nuovo in una canzone. È questa la storia di Whisky, la storia di Flacko e Angela Iris, fratello e sorella di sangue, che hanno intrapreso due direzioni musicali completamente diverse, l’hip hop e la trap per lui, il cantautorato pop per lei. Due strade parallele che si sono improvvisamente incrociate, scontrate e fuse in questo brano di indubbio impatto e orecchiabilità.

Flacko e Angela Iris ci hanno gentilmente concesso un’intervista.

“Whisky” è il vostro nuovo singolo, di che cosa si tratta?

Angela Iris: La canzone racconta la voglia di evasione, di scappare in un posto lontano dopo un periodo così difficile. Nelle due strofe presentiamo i nostri due punti di vista su questo tema.
Flacko: Si tratta di unione di forza tra due fratelli. Ci sono tutte le nostre influenze. E’ un brano originale e molto sinergico.

Cosa volete comunicare con questo brano?

Angela Iris: Crediamo che attraverso la musica si possano superare anche i momenti più difficili. Inoltre, io e Antonio (Flacko) siamo fratelli, anche se molto diversi, e questa canzone ci ha aiutato ad unirci ancora di più attraverso la musica, nonostante la parola chiave di questo maledetto periodo sia “distanziamento”. La musica è stata l’evasione che al momento ci è preclusa ed è questo, fondamentalmente, anche il messaggio della canzone.
Flacko: Vogliamo comunicare spensieratezza, voglia di evasione, libertà e, soprattutto, di serenità. Il tutto attraverso una fuga dalla complicata realtà attuale.

Che tipo di accoglienza vi aspettate?

Angela Iris: Non si sa mai come verrà percepita la propria musica dal pubblico purtroppo, è forse questo uno dei più grandi tormenti degli artisti. Sono sicura, però, che le nostre emozioni arriveranno. Noi ci abbiamo messo tutte le nostre energie e abbiamo cercato di fare qualcosa di diverso, unendo i nostri stili che sono, in origine, davvero molto diversi.
Flacko: Il riscontro per ora è più che positivo, i follower di entrambi stanno apprezzando molto questo sound e questa collaborazione. In più, l’ingresso in due playlist editoriali di Spotify di generi diversi tra loro (Anima R&B e Novità Rap Italiano) testimonia il gran lavoro di sinergia che abbiamo svolto.

Com’è avvenuto il vostro incontro musicale?

Angela Iris: E’ da molto tempo che io e mio fratello volevamo fare una canzone insieme e, durante il secondo lockdown, è nata l’occasione giusta. Stavamo tornando in macchina da un incontro a Torino e durante il viaggio ho fatto ascoltare ad Antonio delle canzoni che avevo iniziato e che non riuscivo a finire. Una volta arrivati a casa Anto mi ha chiesto di mettermi al piano e cantargli quella che poi sarebbe diventata Whisky. In una decina di minuti ha scritto il testo della la sua parte. È stato un momento molto bello di creatività e condivisione con mio fratello e mi sono davvero divertita a creare qualcosa di diverso dal solito con lui.
Flacko: La collaborazione è nata in modo molto spontaneo: era da un po’ che avevamo in mente questa collaborazione in famiglia ed tutto è partito da un semplice giro di pianoforte che piaceva ad entrambi. Angela aveva già la melodia del ritornello e io ho scritto in davvero poco tempo la mia strofa. Girava molto bene e abbiamo deciso di dare la produzione in mano a Dwave e Nati, che hanno aggiunto il loro tocco per rendere il brano ancora più originale.