“Risparmio un sogno”, il nuovo singolo di Bianca Atzei

MILANO – Bianca Atzei ha annunciato su Instagram l’uscita del suo nuovo singolo “Risparmio un sogno”. Scritta da Ultimo, vincitore nella categoria Nuove Proposte al Festival di Sanremo e giovane talentuoso di cui molto si parla negli ultimi mesi, la canzone porta on air la Atzei che torna a pubblicare a breve distanza dal brano “Fire on Ice”, attestatasi colonna sonora dei Campionati mondiali di pattinaggio sul ghiaccio di figura 2018.

Con Luca Onestini, ex tronista di Uomini e Donne ed ex gieffino, la cantante recita protagonista del video di “Risparmio un sogno” in un’atmosfera sbiadita e più velata che vaga tra il presente e il passato in una alternata rievocazione tra la fase infantile e quella matura.

I due si avvicinano e si allontano, si ritrovano ma divisi da sbarre, si immortalano in sguardi da cui traspare una dolce nostalgia tinta da un dolore dell’anima che non si è ancora dissolto ma guarda speranzoso avanti.

“Se ti guardo e non è facile / Non c’è qualcosa che assomiglia a te / Tu che hai riempito le mie pagine” ma “Distante il mondo / c’è ancora spazio dentro di me / Risparmio un sogno / Lo tengo dentro solo per me / La vita ha una risposta sola / E’ il cuore che domanda ancora”.

Un aria tersa di verde in un parco che ha parvenza di ricordo, di un sogno, di un progetto desideroso per l’avvenire in un limbo prima dello sbocciare dell’alba.

“C’è ancora spazio dentro me / E’ il cuore che domanda ancora / Distante il giorno, la porta suona al tuo ritorno” canta la Atzei in ripetizione e in chiusura del testo con il suo inconfondibile timbro rauco e deciso che impattano di un richiamo sentito e niveo dell’anima. Una coscienza tormentata che risuona delle sue melodie in un canto di amore e rivendicazione di presa del proprio posto nella vita, “La vita ha una risposta sola”.

“E’ l’anima che chiusa vola / Io ho chiesto aiuto a chi non c’era / Ho perso e non c’è un posto adesso / Rimpiango quello che ho rimpianto / mi chiedo cosa muove il mondo” e poi riassume fede in sé stessa e nella sua missione e canta “c’è ancora spazio dentro di me”.

Quell’anima che intrappolata ha ora un incessante bisogno di librarsi libera e serena nell’aria, nel mondo, nel cammino della vita facendo scelte che la conducano a realizzare quel sogno di una piena realizzazione d’amore e di benessere.

Un disegno che riconduce la Atzei alla semplicità di una fanciullezza dove bambini si ha tanto e tutto senza saperlo, “E voglio avere tutto ma senza dover averlo / Io voglio riavere quello che avevo senza capirne / se hai un cuore tra le tue mani accarezzalo fino all’alba / Voglio che tu sia sempre qualcosa che dia speranza / Io voglio tutto questo e spero che sia abbastanza”.

Spero sia abbastanza questo mio desiderio, questo mio sogno, chiude la Atzei.

E’ distante il mondo e io serbo nel cuore, nella mia mente il battere di un sogno che difendo, lo tengo stretto per rispondere alla domanda per cui la vita mi ha esistenza in sé recitano le ultime battute.

Lasciare che ciò che ci ha chiuso se ne vada e permettere che si mantenga stretto il proprio sogno inseguendolo perché ci riempia di sé, così si svela il testo in un continuo rincorrersi di frasi che incitano a lasciare fuori e distante il mondo esterno dinanzi un io che si preoccupa di non farsi strappare la preziosità di un desiderio autentico e vitale.

Monica Baldini