“Appuntamento al Lungomare”, il testo del brano di Napoleone

8

appuntamento al lungomare

Continua il racconto in musica del cantautore partenopeo già autore di singoli di successo per artisti italiani

Dopo un anno di successi radiofonici e importanti palchi su e giù per lo stivale il nuovo corso di Napoleone si apre con l’uscita il 6 gennaio del singolo “Appuntamento al Lungomare” per Virgin Music LAS Italia / Universal Music Italia: una nostalgica ballata funk scritta e prodotta ancora una volta con la complicità di Giordano Colombo.

Napoleone si nasce e questo giovane cantautore campano fortunatamente “lo nacque”!

Non c’è bisogno infatti di nascondere il talento dietro uno pseudonimo per Davide Napoleone, artista che si è posto all’attenzione del pubblico grazie a una scrittura che vive nell’intercapedine tra la scena pop e l’eco della tradizione del funk partenopeo, tra incisi in dialetto e il groove nostalgico di un’anima migrante.

Protagonista assoluto sempre il Mare, metafora di un legame indissolubile con le proprie radici e autenticità, qui scenario di un amore non corrisposto, teatro all’aperto per una preghiera soul per incontri mancati e aspettative tradite. Un’amara malinconia per la nostalgia di qualcosa che sarebbe potuto essere ma è andato alla deriva, il rovescio della medaglia di quell’amore per la propria terra già cantato nelle parole solari di “Anna è tornata” e “Lacrime a Mare”.

Appuntamento al Lungomare è una canzone per chi non ha voglia di andare a dormire. Un giusto equilibrio tra Soul e funk che abbraccia cantautorato e tradizione pop. Descrive quel momento che non è vero e non è finto, quel luogo in cui due persone che si amano si aspetteremo per sempre. Anche quando non ci sarà più niente, anche quando sarà tutto nero. Ci vediamo là. In quel posto dove siamo solo io e te. In quel posto che sappiamo solo io e te.

Il 2023 lo vedrà protagonista con l’uscita del suo primo Album via INRI / Virgin Music LAS e il featuring “Capa tosta”, brano di chiusura dell’album di Guè “Madreperla”.

CREDITS:

Etichetta INRI

Distribuzione Virgin Music LAS Italia

Artwork Lorenzo Megni

Scritto da Davide Napoleone e Giordano Colombo

Edizioni: Metatron Publishing srl, Sony Music Publishing Italy, Next Level

Prodotto da Giordano Colombo e Davide Napoleone

Mixato da Giordano Colombo @ Auditoria Recording Studio (Como)

Registrato da Giordano Colombo e e Davide Roberto @ Auditoria Recording Studio (Como)

Batteria, Synth e programmazioni: Giordano Colombo

Basso: Flavio Scopaz

Chitarre: Andrea Gentile

Foto: Giulia Bartolini

BIOGRAFIA NAPOLEONE

Davide Napoleone – in arte NAPOLEONE – è un autore, cantautore e produttore originario di Capaccio Paestum (SA) e trapiantato da vari anni a Torino. Già autore per Sony Publishing Italy di numerosi brani per artisti affermati nel panorama musicale italiano, nel 2020 decide di dare vita a un suo progetto artistico dal sound fresco e internazionale, cercando di rievocare storie, luoghi e personaggi del passato e mantenendo le atmosfere della tradizione musicale campana. I primi tre singoli pubblicati “Amalfi”, “Porta pacienza” e “Povera femmina” sono ispirati alla vita del cantautore amalfitano Vito Manzo, scomparso prematuramente nel 1957. La sua carriera d’autore inizia con l’ingresso in Sony Publishing Italy sotto la guida di Paola Balestrazzi e con la firma del singolo “Solo per un po’”, incluso nell’album “Anime di carta” di Michele Bravi, Certificato Oro e “Best Performance” ai TIM MTV Awards 2017. In seguito collabora con Samuel Romano dei Subsonica e Ale Bavo alla stesura dell’inedito “Elefante” dei Booda, cavallo di battaglia della band finalista di X Factor nel 2019. L’anno successivo firma “Mi ricordo un po’ di me” per Gaia Gozzi, vincitrice di Amici di Maria de Filippi e coscrive il brano “Ci siamo persi” insieme a Chiara Galiazzo, inedito contenuto nel suo ultimo disco “Bonsai”. Nella doppia veste di producer e autore collabora a “Mostri”, il terzo disco di Giorgieness, progetto indie rock di Giorgia D’Eraclea. È del 2021 l’esordio nella scrittura per il piccolo schermo con il brano “A testa alta”, presente nella colonna sonora originale della serie tv per ragazzi “Marta e Eva”, in onda su RaiGulp. Degne di nota la collaborazione con Valentina Parisse nei singoli “Dannata Lotta” e “Ogni Bene” (brani lavorati insieme a un team d’eccezione, tra cui il mix engineer statunitense Chris Lord Alge) e la coscrittura del pezzo “Tu vedevi pioggia, io vedevo solo fulmini” dei RIVA, band indie della scena napoletana. Sempre nel 2021 fa il suo ingresso nel roster dell’etichetta Torinese INRI, dove su spinta del direttore artistico Pierpaolo Peroni trova una nuova casa per il suo progetto cantautorale NAPOLEONE; l’anno successivo segna il decollo del suo funk partenopeo spalleggiato da un’ importante copertura radiofonica e televisiva ed un tour curato da Magellano mentre il 2023 lo vedrà protagonista con l’uscita del suo primo Album via INRI / Virgin Las e il featuring “CAPA TOSTA”, brano di chiusura dell’album di Guè “Madreperla”.

TESTO DI APPUNTAMENTO AL LUNGOMARE

Una notte di provincia

Una notte che comincia

E finisce insieme a te

Una notte di emozioni

Allo stereo le canzoni

Sembra come un film

Che si cchiu bella ngopp’ a sta terrazza

Nu’ voto p’a maronna che po’ c’accumpagna

Cosa mi hai portato a fare

Cosa mi hai portato a fare?

Dimmi cosa mi hai portato a fare

Sul lungomare?

M’arrevuoti o’core sul che ce penz’

E scus’ pe’ sta cunferenz’

Ma cosa mi hai portato a fare sul lungomare ?

Una notta di provincia

Una notte che ci assomiglia

Notte che non se ne va

Una notte che ci detesta

Notte di signore dietro alla finestra

Notte che finirà

Che si cchiu bella ngopp’ a sta terrazza

Nu’ voto p’a maronna che po’ c’accumpagna

Cosa mi hai portato a fare

Cosa mi hai portato a fare?

Dimmi cosa mi hai portato a fare

Sul lungomare?

M’arrevuoti o’core sul che ce penz’

E scus’ pe’ sta cunferenz’

Ma cosa mi hai portato a fare sul lungomare ?

Ora che volevo dirti che ti amo

Che sto bene quando ci vediamo

M’arrevuoti o’core sul che ce penz’

E scus’ pe’ sta cunferenz’

Ora che volevo dirti che ti amo

Che sto bene quando ci vediamo

Che si cchiu bella ngopp’ a sta terrazza

Nu’ voto p’a maronna che po’ c’accumpagna

Cosa mi hai portato a fare

Cosa mi hai portato a fare?

Dimmi cosa mi hai portato a fare

Sul lungomare?

Cosa mi hai portato a fare

Cosa mi hai portato a fare?

Dimmi cosa mi hai portato a fare

Sul lungomare?

M’arrevuoti o’core sul che ce penz’

E scus’ pe’ sta cunferenz’

Ma cosa mi hai portato a fare sul lungomare ?