Arcuri: “Sarà un Natale di responsabilità, sacrificio e speranza”

25

ROMA – “Sarà un Natale di responsabilità, sacrificio e speranza perché un po’ di luce alla fine del tunnel si comincia a vedere”. Lo ha detto il commissario per l’emergenza coronavirus, Domenico Arcuri, ospite a “Mezz’ora in Più” su Rai3. “Sarà più urgente vaccinare chi non ha avuto il Covid perché non ne è immune – ha spiegato – Per chi lo ha avuto, il periodo di immunità si concluderà e quindi sarà ragionevole che siano vaccinati anche loro. Ma non saranno i primi e neppure i secondi”.

“C’è una sola ragione per la quale questo piano possa andare male: che gli enti preposti non autorizzino una quantità di imprese sufficiente a mettere tutta la popolazione del mondo che lo vorrà nelle condizioni di essere vaccinata. Se ci saranno i vaccini faremo in modo che tutti gli italiani potranno vaccinarsi, nei tempi e nei modi che saranno consentiti”, ha aggiunto il Commissario.

“I migranti hanno diritti uguali a quelli dei cittadini italiani. Sarebbe molto importante che tutte le persone che attraversano le nostre strade, e che non lo facciano clandestinamente, possano essere sottoposte alla vaccinazione”.