Arista di maiale croccante con copertura di Emmental, la ricetta

Arista di maiale croccante con copertura di EmmentalCi sono quei giorni quando avete la carne ma proprio non volete mangiare la solita fettina cotta alla piastra, ecco questa è la ricetta che fa per voi, semplice ma gustosa e si può spaziare con la fantasia fino alla fine per crearla, sono delle semplici fettine di arista immerse in un’impanatura aromatizzata al rosmarino e ricoperte con una fettina di Emmental.

Un cenno di storia

L’arista è molto comune nella cucina toscana, cotta allo spiedo o in forno e aromatizzata con aglio, pepe e rosmarino. La leggenda vuole che il termine arista sia nato a Firenze nel 1439, durante il concilio ecumenico della Chiesa romana e greca, voluto da Cosimo il Vecchio nella sua città. Durante un banchetto infatti, pare che il cardinale greco Basilio dopo aver assaggiato un arrosto abbia esclamato: “Aristos!”. I fiorentini presenti credettero che quel nome indicasse uno specifico pezzo di carne e, trovandolo simpatico, lo ripeterono così tanto che la lombata di maiale fu poi appellata col termine di arista. Vediamo insieme la ricetta.

Ingredienti per 4 porzioni:

  • 800g di fettine di arista
  • 200g di Emmental
  • Pangrattato q.b
  • Parmigiano grattugiato 2 cucchiai
  • Rosmarino q.b
  • Sale
  • Pepe
  • Olio Evo un filo

ESECUZIONE

  1. Iniziate con il preparare l’ impanatura unendo all’ interno di una terrina il pangrattato, rosmarino, i due cucchiai di parmigiano il sale e il pepe.
  2. Ora immergete le fettine di arista all’ interno della terrina e fate aderire bene l’ impanatura su entrambi i lati.
  3. Mettete a scaldare una padella con un filo d’ olio evo e iniziate a cuocere l’ arista facendo attenzione a non girare le fettine prima che l’impanatura abbia aderito .
  4. Una volta cotti bene entrambi i lati delle fettine adagiate su ognuna di esse l’emmental e lasciate fondere.
  5. Terminata la cottura servite ultimando con un po’ di rosmarino.

A cura di Emanuele Falcinelli