Barbarossa piange Franco Cerri: “È stato un grande musicista e un gentiluomo come pochi”

35

ROMA – “Franco Cerri è stato un grande musicista e un gentiluomo come pochi. Ha portato sempre con se la sua chitarra e il suo sorriso. Felice della sua musica ha affiancato mostri sacri come Django Reinhardt e Stephan Grappelli. È entrato in milioni di case con uno spot pubblicitario quando ancora non tutti sapevano che artista speciale fosse. Lo ricorderò sempre con affetto”.

Così Luca Barbarossa (foto) ricorda il grande chitarrista jazz Franco Cerri, morto all’età di 95 anni.