Blue Monday: come superare la malinconia con cinque consigli

14

mare blu

A gennaio l’atmosfera spensierata delle feste lascia il posto al Winter blues, la nostalgia e spossatezza invernale, che raggiunge il suo apice il terzo lunedì del mese, il giorno più faticoso e triste dell’anno

Gennaio è un mese sinonimo di malinconia e tristezza, temperature rigide e ritorno alla routine: le vacanze sono ormai solo un ricordo e nuovo anno fa rima anche con nuove responsabilità da affrontare. Non solo, per gli abitanti dell’emisfero boreale sta per arrivare il giorno più triste dell’anno, il “Blue Monday” [1], espressione coniata dallo psicologo Cliff Arnal del Centre for Lifelong Learning per definire il terzo lunedì di gennaio, che quest’anno cade il 16 gennaio.

Ma quali sono i rimedi per uscire dall’empasse di una giornata no? Secondo gli esperti, per combattere la tristezza da “Winter blues”, malinconia dell’inverno legata alla mancanza di luce e alle basse temperature, che raggiunge il culmine proprio il terzo lunedì di gennaio, è importante mantenere una corretta idratazione e una dieta equilibrata con il giusto apporto di vitamine e minerali, alla base di un benessere a 360°. [2]

In particolare, Levissima+ Magnesio è un aiuto per la concentrazione: il magnesio contribuisce alla riduzione della stanchezza fisica e mentale e dell’affaticamento e al normale funzionamento del sistema nervoso. Ecco che può essere tra gli alleati per affrontare le sfide del ritorno alla routine che sia in ufficio, in smart working o dell’università.

Levissima+, da sempre impegnata nella promozione di rigenerazione positiva e di uno stile di vita improntato al benessere fisico e psicologico, stila una lista di 5 consigli utili per alleggerire non solo il Blue Monday, ma qualsiasi giornata grigia, per allontanare tristezza e malinconia, abbracciando spensieratezza e serenità.

Basta procrastinare. Rimandare continuamente ciò che si deve fare, soprattutto i primi giorni della settimana, è nocivo per l’umore. Affrontare ciò che si continua a rimandare è un ottimo metodo per sentirsi più appagati.

Meditazione e movimento: dedicare del tempo solo a se stessi. La meditazione è un toccasana per la salute mentale e l’esercizio fisico fa bene al corpo. Secondo uno studio della Rutgers University [3], la combinazione delle due può avere effetti sorprendenti, infatti, praticare entrambe le attività per 30 minuti ciascuna, due volte a settimana, può ridurre i livelli di depressione di quasi il 40%.

Curare il momento del riposo, prendendosi prima cura di sè e del proprio benessere. Facilitano il sonno un bagno caldo, una tisana rilassante, la lettura di un libro e una camera confortevole con l’aiuto di aromi, candele e spray rilassanti per cuscini.

Scrivere una ‘wishlist’ dei buoni propositi. Mettere nero su bianco i propri desideri per concentrarsi a realizzarli senza lasciare spazio a tristezza e insoddisfazione, ma solo a determinazione e pensieri positivi.

Parola d’ordine: healthy routine. Cercare di mangiare nel modo più salutare possibile con tanta frutta e verdura e cibi fatti in casa. Bere regolarmente acqua per mantenersi in equilibrio e per rigenerarsi con benessere.

[1] A coniare questa espressione, lo psicologo Cliff Arnal, del Centre for Lifelong Learning, un dipartimento della Cardiff University, che nel 2005 ha elaborato una equazione matematica sulla base di diverse variabili: il meteo, i sensi di colpa per le spese natalizie, la fine di tutte le festività e l’inizio dell’anno con tutti gli impegni e le incombenze che ne conseguono.
[2] https://www.inabottle.it/it/benessere/blue-monday-segreti-combattere-depressione-stanchezza
[3] https://www.nature.com/articles/tp2015225