Celentano a Giorgia Meloni: “I migranti si aggrappano a uno spiraglio di libertà”

61

ROMA – Adriano Celentano si espone sul naufragio dei migranti a Crotone: pur non prendendo del tutto le distanze dal modo di governare di Giorgia Meloni, sui suoi profili social definisce la premier “una saggia equilibrista” e sottolinea che chi fugge si aggrappa all’unico spiraglio di libertà. “Io non sono mai stato di destra – scrive Celentano nel post, firmato come sempre L’inesistente – e… tuttavia non mi dispiace il modo di governare della ‘nostra’ Giorgia… Può anche darsi che io sbagli ma a volte ho come il sospetto di trovarmi di fronte a una saggia equilibrista. Saggia, perché non può non tener conto che il governo da lei creato è tutto di – destra – per cui se qualcuno dei SUOI sbaglia, lei può sì rimproverarlo, ma non troppo…”.

Però, aggiunge il Molleggiato, “se lo sbaglio è grande e il rimprovero non è all’altezza dello sbaglio, ciò potrebbe mettere in crisi quell’equilibrio attraverso il quale la renderebbe saggia. Tutti sappiamo che chi scappa da quei paesi eternamente in guerra, rischia a dir poco di morire annegato. Gente povera che si aggrappa all’unico spiraglio di liberta’ dove le probabilità di salvarsi, il più delle volte è inferiore al 50% . E questo lo sa anche Giorgia. Per cui mi meraviglio se anche lei dice che quelli che vogliono scappare da quei posti trucidi, vanno fermati alla partenza. E’ chiaro che se gli proibissimo di attraversare il mare, potrebbero sì salvarsi dalla tempesta, ma per essere poi assassinati dai sanguinari di quelle guerre infernali”.