“Che vita fai ?” è il nuovo singolo di Luca Urbinati: “È una presa di coscienza”

20

“Sono molto felice di aver scritto questo brano ed anche di come sia stato arrangiato e lavorato. È un mix di energia, relax e spensieratezza, proprio quello di cui abbiamo tutti bisogno in questa estate 2021”

luca urbinatiChe vita fai ?” è il nuovo singolo di Luca Urbinati, in uscita martedì 1 giugno 2021 per l’etichetta riminese Yourvoice Records. Ascoltando “Che vita fai” ci ritroviamo con la mente sotto l’ombrellone a bere un cocktail in piena estate. Si tratta infatti di un brano allegro, estivo, solare, ideale da ascoltare in spiaggia e nei classici “chiringuito” romagnoli.

Luca Urbinati ci ha gentilmente concesso un’intervista.

“Che vita fai ?” è il tuo nuovo singolo, di che cosa si tratta?

Tratta della vita in spiaggia, la vita che fanno gli abitanti di una città marittima o ancora meglio la vita che fanno i turisti in queste città, che essendo completamente liberi dal lavoro vivono delle giornate davvero invidiabili senza forse neanche accorgersene.

Cosa vuoi trasmettere con questo brano?

“Che vita fai” è una presa di coscienza, vorrei che ci accorgessimo di quanto alla fine siamo fortunati e di come possiamo passare le nostre giornate o almeno i nostri weekend facendo un po’ quello che ci pare. Anche quello che ormai vediamo come abitudine in realtà è qualcosa di fantastico. Io per esempio tra poco in 2 minuti di bicicletta sarò in spiaggia giocare a beach volley, fare il bagno e poi aperitivo.

Il brano è stato arrangiato da Gianluca Morelli per Yourvoice Records, che tipo di contributo è stato il suo?

Moro è veloce e molto bravo e moderno negli arrangiamenti, è stato fondamentale per trovare un sound attuale, adatto al brano e che rispettasse le mie solite richieste più o meno improbabili.

Che tipo di accoglienza ti aspetti?

Se quello che intendi è come credo che la canzone venga recepita dal pubblico, penso e spero molto bene. Parliamo di una canzone leggera, non impegnativa, un inno alla spensieratezza e al godersi la vita accorgendosi delle piccole cose che già la rendono fantastica senza che ce ne accorgiamo.