Christian Panico lancia il nuovo singolo “Salvaci” [VIDEO]

19
foto di Anastasia Bondarenko

MILANO – È in radio negli store e sulle piattaforme digitali il nuovo singolo inedito di Christian Panico “Salvaci”, brano che ha scritto con Andrea Tosi.

“Quando si scrive un brano, lo si fa per raccontare qualcosa, un ricordo, un’esperienza. A volte lo si fa per lanciare un messaggio. Ecco, è il caso di dire che – afferma Christian Panico – ho voluto fortemente, lanciare un messaggio di solidarietà. Il mondo in cui viviamo mi piace sempre meno, spesso si compiono azioni, senza pensare alle conseguenze, che a volte possono danneggiare altri. Se solo pensiamo a quanto è facile offendere una persona in macchina, in modo pesante, solo perché è passato prima di noi ad un incrocio o a come si è diventati aggressivi sui social, gratuitamente, con questa canzone, ho voluto sensibilizzare le persone a riflettere, a non fermarsi alle apparenze, a perdere un po’ del loro tempo per ascoltare. La vita è già difficile di suo, soprattutto in un periodo come quello che il mondo sta vivendo, forse se ci stringiamo in un abbraccio, questa vita sarà migliore”.

“Il video racconta di un senza tetto, un invisibile, che compie delle azioni naturali e anche altruistiche, come trovare il cane ad una ragazza, o porgere un fiore ad un’altra, oppure scherzare con un bambino. Ma ogni volta viene trattato male. Alla sua sofferenza si aggiunge il dolore del quotidiano che lo devasta sempre più. C’è poi un’altra persona che nota quello che succede, ma con altri occhi. Gli occhi di chi non ha pregiudizi e giudica le cose per quelle che sono e non si spiega perché la gente abbia tutto quello odio dentro. Questa persona è colui che con la sua voce racconta questa storia e invita il senza tetto ad un pranzo, in cui l’uomo si libera e confida il suo dolore. E’ un video che mira a farci pensare a quanto potremmo essere più solidali con chi sta male – dice il regista Leo Barbato – ma soprattutto più sensibili, e ha un forte messaggio sociale. Nel finale attori coinvolti e pentiti, intonano in coro la parola “salvaci”, come per essere perdonati di tanta indifferenza nei confronti di chi già soffre”.