Colori poetici e sguardo positivo nella coinvolgente arte di Kevin J. Padilla (IE)

lovers embrace

Parlare di alcuni artisti significa essere letteralmente catapultati all’interno del loro mondo anticonvenzionale, travolgente e al tempo stesso fortemente emozionante; nel caso del protagonista di oggi la sua personalità solare, positiva e vivace, non può non emergere dalle sue tele che rappresentano un punto di incontro di stili coniugati sapientemente in maniera unica.

La corrente artistica dell’Espressionismo ha coinvolto molti grandi artisti della prima metà del Novecento, anche se poi alcuni di loro se ne sono distaccati evolvendo verso altri movimenti pittorici, e voleva porsi come distacco e opposizione alle altre correnti dell’epoca, ma soprattutto dall’appena antecedente Impressionismo da cui si voleva distinguere per la capacità di dare rilievo al sentire soggettivo attraverso cui l’artista poteva comunicare all’osservatore la propria visione senza attenersi alle regole dell’oggettività. Poco dopo la seconda Guerra Mondiale, negli Stati Uniti, è nato l’Espressionismo Astratto, naturale evoluzione di un movimento che intendeva sottolineare l’importanza della libertà di espressione e della rottura di schemi e regole della figurazione, caratteristiche che hanno segnato tutto il panorama artistico del Ventesimo secolo e che hanno permesso agli artisti dell’epoca di raccontare, ognuno con il proprio modo, il progredire dei tempi. Nell’attuale secolo tutto è stato superato ed è oltre; la libertà creativa ottenuta nell’epoca precedente, in cui in ogni caso si era creato un confine netto tra le varie avanguardie, ognuna con un singolare approccio e con un pensiero filosofico diverso dalle altre, che avevano avviato il processo di emancipazione artistica, è oggi ancor più marcata così come l’autonomia del singolo di non appartenere ad alcun gruppo né movimento e di segnare nuove linee e nuovi stili che possono rimanere assolutamente individuali.

new horizons
1 New horizons (Nuovi orizzonti)

Questo è esattamente il cammino intrapreso da Kevin J. Padilla, statunitense di Los Angeles, città da cui assorbe la positività e la solarità che lo caratterizza e che fuoriesce, travolgente dalle sue opere; il modo di vivere e vedere la vita è luminoso, ottimista, alla ricerca delle emozioni semplici e proprio per questo belle, nella convinzione che ogni giorno sia quello giusto per trovare un motivo per essere felici.

golden skies
2 Goldenskies (Cieli dorati)

Il suo stile è una sinergia tra Espressionismo Astratto, nei colori che sono una manifestazione della sua interiorità e nelle forme appena accennate proprio per renderne indefiniti confini oggettivi che non possono contenere l’emozione, e l’Impressionismo, per la caratteristica di dare pennellate brevi e veloci necessarie a lasciare memoria di un’immagine che, seppur interpretata attraverso il sentire più profondo, tuttavia resta a raccontare e svelare la possibilità che un punto di vista diverso può cambiare la realtà che ogni giorno si presenta davanti agli occhi.

rainy summer days kevinjpadilla
3 Rainy summer days (Piovosi giorni estivi)

In Rainy summer days (Piovosi giorni estivi) è particolarmente evidente la filosofia di Kevin J. Padilla, per cui non dovrebbe essere mai una giornata piovosa a poter cambiare i colori con cui le persone guardano il mondo circostante, perché tutto ciò che è necessario per sorridere al bello che si può trovare anche in un paesaggio urbano fatto di grattacieli e strade, è racchiuso dentro di noi; dipende da noi se vederne le tonalità tenui o le più grigie, se intravedere palazzi o la vita pulsante che si nasconde dentro di essi e nelle strade.

lovers bliss
4 Lover bliss (La gioia degli amanti)

Anche Lover bliss (La gioia degli amanti) è un’esortazione a guardare, e ricercare l’emozione, e Padilla lo fa attraverso i colori, la scala dei viola – colore legato all’anima e all’interiorità – in tutte le sue gradazioni, e anche mettendo in risalto i due innamorati ponendoli al centro della scena, piccoli tra i grattacieli eppure grandi in virtù del sentimento che li unisce e che, a sua volta, ha il potere di modificare la percezione della realtà circostante.

between the veil
5 Between the veil (Oltre il velo)

E ancora in Between the veil (Oltre il velo), sembra voler invitare l’osservatore a guardare oltre, sotto il velo dell’oggettività per ricercare le sensazioni, quel contatto con l’io più profondo che troppo spesso sembra volersi nascondere sotto la quotidianità, dietro le cose da fare, il traffico, gli impedimenti che l’uomo stesso sembra creare per evitare di guardarsi dentro e affondare dentro un’emotività che spesso non è capace di sostenere; quella stessa incapacità diventa base fondante dell’incomunicabilità tra le persone, quel guardarsi anche ogni giorno senza vedersi davvero, senza riconoscersi.

romance in the rain
6 Romance in the rain (Romanticismo sotto la pioggia)

Ecco perché diviene fondamentale riappropriarsi del rapporto con la natura, come Kevin J. Padilla suggerisce nella sua opera Romance in the rain (Romanticismo sotto la pioggia), in cui il paesaggio è particolarmente indefinito, solo accennato dalle brevi e rapide pennellate, proprio per dare rilevanza all’insieme della bellezza emotiva che dal contatto con la semplicità si manifesta, per sottolineare il forte legame con quella natura in cui l’uomo non può dimenticare di essere solo un uomo, delicato e fragile nella sua interiorità quanto forte e resistente in una quotidianità complessa ma in fondo spunto di riflessione e di crescita interiore. La bellezza è nascosta in ogni dettaglio, la felicità si può trovare ovunque e la gioia in fondo, è dentro di noi. Kevin J. Padilla, dal 2009 a oggi ha partecipato a molte mostre collettive negli Stati Uniti e all’estero, incontrando grande successo di pubblico e dei suoi numerosi collezionisti.

KEVIN J. PADILLA-CONTATTI
Email: kevinjfpadilla@gmail.com
Sito web: https://www.kpfinearts.com/
Facebook: https://www.facebook.com/kevin.j.padilla.923
Instagram: https://www.instagram.com/kp_fine_arts/