“Come la luna”, alla scoperta del brano introspettivo di Ugo Crepa

ugo crepa

L’artista ai nostri microfoni parla del brano: “Stiamo cercando di dimostrare che possiamo esprimerci in più salse”

Dal 19 novembre è disponibile su tutte le piattaforme di streaming “Come la luna”, nuovo singolo di Ugo Crepa. In “Come la luna” Ugo Crepa paragona la donna alla Luna e racconta la storia di una relazione ormai è giunta al termine, cosa che causa una grandissima sofferenza. La ragazza è irraggiungibile, proprio come la Luna che “guarda dall’alto con lo sguardo di chi sapeva già”.

“Sei lontana, sembri la luna. Vincerai tu stanotte”: così canta Ugo Crepa nel suo nuovo singolo “Come la luna”, brano introspettivo, dalle sonorità dolci ma allo stesso tempo malinconiche.

L’artista ci ha gentilmente concesso un’intervista.

“Come la luna” è il tuo nuovo singolo, di che cosa si tratta?

Di un esperimento, l’ennesimo, stiamo cercando di dimostrare che possiamo esprimerci in più “salse”. E’ un pezzo tendenzialmente RnB, che però strizza l’occhio al rap e all’hip hop da cui provengo.

Si tratta di un brano introspettivo, cosa vuoi trasmettere agli ascoltatori con questo lavoro?

Sempre e solo l’Ugo che parla di sé, sperando di rappresentare una situazione comune a molti. Alla fine la musica la si fa per se stessimo se non vuoi che le persone si rivedano l’obiettivo qual è?

Come ti sei avvicinato alla musica rap?

In modo casuale, scrivevo in rima già da piccolino, ma non pensavo al rap, poi qualche vinile di mio padre, un po di MTV e cultura black arrivata in Italia ed ecco fatta la frittata. Mi piace rappare, ma non è l’unico modo in cui vorrei esprimermi.

Per te tante collaborazioni importanti, cosa hai dato e cosa hai ricevuto da queste collaborazioni?

Esperienza, mentalità, cultura del lavoro. Tre cose fondamentali se vuoi fare di ciò una professione, oltre che soddisfazione personale e ricordi che viaggeranno con me anche se domani dovesse finire tutto.