I concerti estivi di Vasco Rossi verranno rimandati?

Vasco Rossi

La Pandemia da COVID-19 sta mettendo in serio pericolo anche i concerti, molti artisti hanno già rimandato i loro spettacoli.

ROMA – La Pandemia che sta investendo a macchia d’olio tutto il mondo sta ricadendo anche sui concerti. Sono molti gli artisti che sono stati costretti a rimandare o, addirittura, cancellare gli spettacoli a causa dei divieti imposti dal Governo ma, soprattutto, dal buon senso che in questo momento storico deve farla da padrona. Tutti i concerti estivi sono a rischio e tra questi spiccano anche gli spettacoli di Vasco Rossi.

Il Komandante dovrebbe (e mai come in questo momento il condizionale è d’obbligo) esibirsi a Firenze il 10 giugno in occasione del Firenze Rocks. Successivamente sarà a Milano per gli I-Days del 15 giugno prima della doppia data al Circo Massimo del 19 e 20 giugno. Il gran finale a Imola il 26 giugno. Per il “VascoNonStopLiveFestival2020” sono già stati venduti oltre 350 mila biglietti ma il Fan Club di Vasco non ha rilasciato nessuna dichiarazione in merito.

Mancano ancora due mesi e mezzo all’inizio dell’ennesimo tour di Vasco Rossi ma la sensazione è che questo possa essere rimandato a settembre o all’estate del 2021. Ad oggi è difficile fare delle ipotesi ma i concerti sono più a rischio che mai visto che il Governo si è riservato la possibilità di mantenere le misure restrittive fino al 31 luglio, nel caso in cui la situazione dovesse cambiare lievemente. Un elevato assembramento di persone, come quelle presenti a un concerto, potrebbe nuocere ulteriormente a una situazione già catastrofica. Ora più che mai il buon senso può e deve prevalere.