Coronavirus in Italia, bollettino del giorno 30 settembre 2020: +1.851 nuovi casi

coronavirus covid-19 mercoledì

Il bollettino del 30 settembre 2020 parlava di 1.851 nuovi casi 3.047  ricoverati, 280 quelli in terapia intensiva; 19 decessi

Nuova giornata con l’informazione de L’Opinionista sull’emergenza Coronavirus in Italia. Oggi, mercoledì 30 settembre andiamo a seguire le principali notizie e gli aggiornamenti sui dati forniti dal Dipartimento di Protezione Civile, che saranno preceduti a tutti gli aggiornamenti della giornata.

DATI COVID-19 IN ITALIA IL 29 SETTEMBRE

Il bollettino del 29 settembre 2020 parlava di 1.494 nuovi casi 2.977 i ricoverati, 264 quelli in terapia intensiva; 16 decessi.

I NUMERI REGIONE PER REGIONE

Secondo i dati diffusi dal Ministero della Salute, le persone positive nelle Regioni erano: 9.099 in Lombardia, 7.049 nel Lazio, 5.965 in Campania, 4.710 in Emilia Romagna, 3.671 in Veneto, 3.368 in Toscana, 2.787 in Sicilia, 2.732 in Piemonte, 2.433 in Puglia, 2.031 in Sardegna, 1.718 in Liguria, 865 in Abruzzo, 781 nelle Marche, 724 in Friuli Venezia Giulia, 587 a Trento, 566 a Bolzano, 544 in Calabria, 520 in Umbria, 276 in Basilicata, 135 in Molise, 69 in Valle d’Aosta.

SILERI: “NON RISCHIAMO UN SECONDO LOCKDOWN”

Il viceministro della Salute Pierpaolo Sileri alla trasmissione Fuori dal Coro su Rete 4 ha rassicurato che con i numeri attuali non stiamo rischiando una chiusura completa, un lockdown come in marzo, I numeri stanno crescendo molto lentamente e la situazione è sotto controllo. Rispetto agli altri Paesi i Itala c’é stato un lockdown più lungo e sono stati spent eventuali focolai secondari, oltre al fatto che si é comncayo subito ad utilizzare obbligatoriamente la mascherina.

SILERI: “16 MILIONI DI VACCINO ANTINFLUENZALE IN DISTRIBUZIONE”

Il viceministro della Salute Pierpaolo Sileri alla trasmissione Fuori dal Coro su Rete 4 ha annunciato che verranno distribuiti 16 milioni di dosi di vaccino anti-influenzale e saranno più che sufficienti. La distribuzione del vaccino è già in esecuzione nelle varie Regioni, nel Lazio per esempio è già partita.

APERTA LA GARA PER LA FORNITURA DI TEST RAPIDI

Il Commissario Straordinario per l’emergenza Covid, Domenico Arcuri ha autorizzato la Richiesta pubblica di offerta per la fornitura di 5 milioni di test rapidi destinati “alla rilevazione qualitativa di antigeni specifici di Sars-Cov-2 presenti su tampone nasofaringeo o campione salivare”. Le offerte dovranno essere presentate entro le 18.30 di giovedì 8 ottobre 2020.

I DATI COVID DEL 30 SETTEMBRE

Alle 17 il Ministero della Salute ci ha aggiornato nuovamente su quelli che sono stati i dati giornalieri in Italia, relativi a guariti, positivi (in isolamento domiciliare con o senza sintomi, ricoverati, con particolare attenzione a quelli che sono in terapia intensiva o sub-intensiva).

Il bollettino del 30 settembre 2020 parlava di 1.851 nuovi casi 3.047  ricoverati, 280 quelli in terapia intensiva; 19 decessi.