Cosmo: ad aprile a Bologna “La festa dell’amore”

29
foto di Chiara Lombardi

BOLOGNA – E’ alle porte “La prima festa dell’amore” di Cosmo, tre show unici e irripetibili all’Arena Parco Nord di Bologna in programma nelle serate del 15 e 16 aprile – già sold out – e nella giornata del 18 aprile. Esperienze in musica articolate come un vero e proprio Festival: tre esibizioni nelle prime due date e cinque esibizioni nella speciale maratona del lunedì introdurranno l’attesissimo live di Cosmo.

“La prima festa dell’amore non sarà solo il live più lungo e intenso che farò quest’anno ma un vero e proprio festival, di cui ho scelto tutti gli ospiti. Lunedì 18 aprile, Pasquetta, sarà una giornata unica e speciale: si partirà coi dj set alle 13:00 all’esterno del tendone, l’’impianto sarà montato su Augusto – il furgone che mi accompagna da 10 anni – si potrà mangiare e dopo un po’ ci si trasferirà all’interno del tendone, fino alle 23:00”, spiega Cosmo, “Il mio live sarà sempre in chiusura delle giornate ma non ha senso venire tardi e perdersi tutto il resto: Hugo Sanchez & Foresta sono tra gli artisti che mi hanno insegnato di più in questi anni e non a caso aprono tutte le giornate, fanno sciogliere i cuori, promesso! Il viaggio del suono continuerà ogni volta in modo diverso, tutti gli ospiti ci porteranno in sentieri sotterranei del ritmo, ciascuno a suo modo, ciascuno con la propria magia. Non vedo l’ora”.

Ancora una volta Cosmo si conferma interessato e appassionato conoscitore dell’underground italiano, dando a disposizione il suo palco a quelli che secondo lui sono tra gli artisti più interessanti che abbiamo in Italia: venerdì 15 aprile (H 18, sold out) ad aprire il grande viaggio nel villaggio di Cosmo saranno Hugo Sanchez & Foresta – DJs creatori di paesaggi sonori esotici e tribali, tra musica africana e techno downtempo – Whitemary – cantautrice, produttrice, musicista, con i suoi sintetizzatori analogici arriva libera e fresca – e Tamburi Neri – progetto sperimentale di Claudio Brioschi e Andrea Barbieri, immaginari visivi tradotti in musica. Sabato 16 aprile (H 18, sold out) dopo Hugo Sanchez & Foresta, Luce Clandestina – Alessia Li Causi, dj e designer con base a Torino, che sotto questo moniker alterna bagliore e oscurità con bassi psichedelici e ritmiche febbrili a creare set labirintici –, e Dame Area – duo industrial postpunk tra synth e percussioni live.

Lunedì 18 aprile, biglietti ancora disponibili su Dice.fm, il tendone di Cosmo ospiterà uno show unico e diverso dagli altri, in partenza alle 13 outdoor, in chiusura alle 23 indoor, che vedrà alternarsi sul palco Hugo Sanchez & Foresta, Cobra – nato in una cantina umida e scura, capace di sorprendere con il suo stile caldo e irreale – Luwei – Dj nata in Cina influenzata dalla club culture europea e dalla scena musicale underground del suo luogo d’origine – Steve Pepe – alias di Manuel Cascone, noto musicista e produttore – e Tropicantesimo – format rituale del clubbing italiano, capace di far confluire corpi, suoni, desideri. L’idea è quella di mettere la comunità che vive la musica al centro di tutto e per allontanare dall’immaginario collettivo l’idea che i concerti siano un luogo pericoloso, nell’area del concerto verranno allestiti anche dei punti di sensibilizzazione e stand dedicati alla tematica della riduzione del danno per gli utilizzatori di sostanze.

“La prima festa dell’amore” sarà l’occasione per Cosmo di portare per la prima volta live il suo nuovo album “La terza estate dell’amore”, pubblicato da Columbia/Sony Music Italy con 42 Records e IVREATRONIC. Dedicato alle tematiche di rinascita del corpo, condivisione e liberazione, “La terza estate dell’amore” è un disco maturo e complesso, libero dalle logiche imposte dal mercato, che ha da subito stregato pubblico, critica e addetti ai lavori. Non mancheranno brani estratti dai suoi precedenti album, reinventati appositamente in occasione del live per renderlo esattamente quello che è: un’esperienza unica e irripetibile.