Dallo zecchino d’oro al festival musicale di Castrocaro: Dina Mannazzu

309

Dallo zecchino d’oro al festival musicale di Castrocaro. Dina Elisabetta Mannazzu, giovanissima promessa del canto italiano, ha ben chiaro il suo obiettivo: diventare una cantante professionista

CAGLIARI – Tratti sudamericani, sorriso contagioso e una voce davvero unica. Sono queste le prime tre caratteristiche che rendono speciale Dina Elisabetta Mannazzu, giovanissima cantante sarda. Una vera promessa, visto che a soli undici anni vanta già diverse esperienze in ambito musicale: da Sanremo Newtalent al festival musicale di Castrocaro, passando per lo Zecchino d’Oro e il concorso Tour Music Eifell, in cui Dina Elisabetta è stata seguita dal grande Mogol in persona.

Esperienze eccezionali ed estremamente formative che la giovane cantante ci racconta con entusiasmo in questa intervista. La sua voce, dal timbro ben definito, le ha permesso di avere un contratto discografico dal 2018 con l’accademia “Rossa al Tramonto” di Milano. L’abbiamo intervistata.

Ciao, Dina Elisabetta, da quando ti sei resa conto che il canto è la tua passione?
Fin da piccolissima, mi piace cantare e appena ho un’occasione per farlo non me la lascio sfuggire. Mia madre, capendo le mie potenzialità, mi ha iscritta ad una scuola di canto già a quattro anni. È iniziato così il mio percorso.

Lo studio ti ha portato ad indirizzare la tua voce e a prepararti a diversi concorsi…
Esatto, è importante anche avere degli obiettivi. Per diversi anni ho partecipato alle selezioni per lo Zecchino d’Oro; in realtà non sono arrivata in fondo, perché la mia voce ha un timbro molto alto per essere di una bambina della mia età. Partecipare alle selezioni è comunque stata un’esperienza bellissima. È proprio in queste occasioni che si imparano tante cose di questo mondo. Dopo un paio di anni ho partecipato al concorso “The Best”: è andato benissimo e ho vinto anche una borsa di studio che includeva un contratto accademico della durata di un anno.

Una grande occasione: non è stato l’unico concorso in cui ti è stata data l’opportunità di investire in formazione e crescere.
Certamente, le possibilità di vincere e accedere a percorsi formativi o a contratti discografici sono rare. Partecipando al concorso Tour Music Eifell, sono riuscita a superare le selezioni e ad accedere al campus, in Umbria, dove sono stata seguita dal grande Maestro Mogol. Un’esperienza unica, se consideriamo la mia età.

Studiare canto e conciliarlo con gli impegni scolastici non sarà semplice…
Trovare il tempo di esercitarmi tra compiti ed altre attività ovviamente non è facile, tuttavia essendo la mia passione, lo studio del canto non mi pesa affatto. Ora, dato il periodo seguo le mie lezioni settimanalmente con il mio vocal coach di Milano e preparo sempre nuovi brani.

Quindi studi a Milano?
Dal 2018 sono entrata nell’accademia “Rossa al Tramonto”, con la quale ho anche un contratto discografico. Una bellissima soddisfazione visto che sono la più giovane, non avevano mai preso bambini prima di me. Con loro ho anche un contratto discografico. Da quasi un anno è uscito il mio primo singolo e adesso sto preparando un nuovo inedito.

Sarà stato bellissimo entrare in una sala di registrazione!
Direi! La prima volta ero davvero emozionata. Il primo inedito “Vuoi volare con me” mi emoziona molto perché ho contribuito alla stesura del testo, pensando a mio nonno. A dicembre scorso l’ho cantato per la prima volta dal vivo sul palco a Milano, in una manifestazione dove c’erano anche Bobby Solo e Fausto Leali, mentre dallo scorso giugno il brano è uscito su tutte le piattaforme digitali.

Molti concorsi e molti successi: vogliamo raccontare i più importanti?
Mi sono posizionata per due anni consecutivi alla Coppa Europa. Ho partecipato all’ ”Olbia Musical Festival” dove sono stata premiata per il “miglior brano cantato con l’anima e col cuore”, una posizione che mi ha dato l’opportunità di accedere alla finale del “Cantagiro”. Infine ho partecipò per due anni consecutivi al “Festival internazionale della Sardegna” dove quest’anno sono arrivata prima vincendo due pass per la finale al concorso “Silver Yantra” e il concorso “Festival Internazionale Euro Pop Music Vision”.

Quando sali sul palco ti emozioni?
Un po’ di tensione c’è sempre, ma appena salgo sul palco sparisce tutto. Adoro cantare davanti ad un pubblico.

Qual è il tuo cantante preferito?
Micheal Jackson.

Da grande, quindi, vuoi fare la cantante?
Beh, a chi non piacerebbe? Comunque vorrei anche insegnare canto.

Hobby?
Mi piace molto la moda. Ho fatto qualche esperienza anche come modella, partecipando a Pitti Immagine Bimbo, con l’agenzia Casting Bambini.