“Dinosauri”, il nuovo singolo di Cabrio

33

MESSINA – “Dinosauri (distribuzione Artist First) è il titolo del nuovo singolo di CABRIO, in digitale e in radio a partire da domani, 20 maggio. Il brano, che dà il via al nuovo progetto del cantautore siciliano, sarà accompagnato dal videoclip, disponibile online a breve.

“Il brano gioca su immagini fantastiche e colorate eppure è malinconico e nostalgico, nato per il fatto di essermi sentito stretto in questa realtàracconta CabrioQuante volte ci è capitato di pensare al passato? Tante, e troppo spesso non riusciamo a distogliere l’attenzione da quello che era e che adesso, per forza di cose, non c’è più. Ciò che succede intorno a noi influisce tremendamente sui nostri stati d’animo. Negli ultimi due anni ci siamo trovati dentro a una pandemia e, adesso, a una guerra che ci sta distruggendo anche economicamente. La realtà e il presente sono raccontati nella seconda strofa del brano, dove i fatti della vita prendono una piega più vissuta, attuale e responsabile. Rimane però una certezza all’inizio e in fondo alla canzone: i dinosauri si sono estinti”.

“DINOSAURI” è stata scritta da CABRIO con la partecipazione del cantautore toscano Guzzi e composta dallo stesso Cabrio insieme ad Antonio Stella e Stefano Radice. Radice, membro dei Moscova, si è occupato anche del missaggio e del mastering. Le chitarre sono state affidate alle sapienti mani di Domenico Giordano (Moscova). Il brano è stato registrato presso il Loud Studio di Bovisio Masciago (MB) e il Cabrio’s Studio di Messina (ME).

Da sempre molto creativo e prolifico, Cabrio ha spesso pubblicato singoli ‘liberi’ e creativi, che non ha mai raccolto in un album: “Il profeta lo scrisse” (2017), “Io ci voglio credere” feat. Ricky Portera (2017), “Fly” feat. Dinastia (2017), “Fly” feat. Ricky Hombre Libre (2018), la cover “Il grande Mazinga” (2020) che ha riscosso una notevole attenzione, con quasi 40.000 visualizzazioni su YouTube e passaggi in numerose radio nazionali e internazionali, la cover di “Magic Shop£ (2021) dedicata al maestro Franco Battiato, “Scivola” (2021) e “Anni ’90 (Max docet)” (2021).