“Due”, il nuovo singolo del duo romano Brujas. L’intervista

47

brujas

“Da tempo volevamo utilizzare una sezione di archi in un nostro brano sia per il profondo amore che proviamo nei confronti della musica classica sia perché amiamo sperimentare ogni idea musicale che ci viene in mente”

Hanno scelto il giorno di San Valentino Francesca Palamidessi e Francesco De Palma per l’uscita del secondo singolo del loro progetto in duo, Brujas, seguito all’esperienza Monkey Tempura. Il brano, “Due” (Flamingo Management/distr. Artist First), sarà disponibile su tutte le piattaforme digitali da domenica 14 febbraio 2021.

“Due” è un ritratto delicato e intimo della fine di un lungo e profondo amore. La narrazione è condotta dal punto di vista di chi subisce l’allontanamento, con la consapevolezza che sia giusto lasciare libera la persona amata quando non è più in grado di condividere il peso della relazione. Il brano si basa sul contrasto sonoro tra elettronica e una sezione di archi. Questa texture complessa e ricca fa da contrappunto alla eterea vocalità di Francesca.

Brujas ci ha gentilmente concesso un’intervista.

“Due” è il vostro nuovo singolo, di che cosa si tratta?

Due è una canzone che parla d’amore e di separazione. L’abbiamo scritta pensando ad un parallelo fra l’essere umano e la formica, animale che porta pesi molto più grandi della sua stazza. Allo stesso modo portare avanti una relazione d’amore può essere un impegno grandissimo, una cosa allo stesso tempo semplice ed impossibile.

Che cosa volete trasmettere con questo brano?

Vorremmo trasmettere un senso di riappacificazione con se’ stessi; questa canzone è come una pacca sulla spalla, un amico che dice “lo so che è stato difficile, lo so che ci hai provato, sei stato coraggioso ma ora è il momento di lasciar andare”. E’ difficile perdonarsi il fallimento e troppo spesso ci diamo addosso per non aver rispettato le aspettative che ci eravamo imposti in amore. E’ giusto lottare ma anche riconoscere quando è il momento di andare avanti.

C’è anche un video, come si caratterizza?

Il video, realizzato da Arcadia Films, è nato da un’idea condivisa e sviluppata insieme. E’ stato girato sulla neve, tra mille difficoltà (proprio come nella canzone). Abbiamo scelto di raccontare questa storia d’amore tramite due personaggi intenti ad affrontare la montagna, il freddo, in una camminata che sembra essere senza scopo; scopriamo poi che la vita di uno di loro è nelle mani dell’altro. Grazie a un lavoro di gruppo incredibile, abbiamo girato immagini poetiche che hanno regalato alla canzone una magia ancora più grande!

Come nasce il vostro progetto musicale?

Brujas nasce dopo una collaborazione di anni tra noi due. Abbiamo scritto e suonato tantissima musica insieme, fino ad arrivare ora a scrivere in italiano per la prima volta, ma soprattutto a curare ogni fase della produzione musicale. Siamo, in poche parole, anime gemelle musicali. Le nostre canzoni nascono da idee spontanee e mettono insieme tutte le nostre influenze: la musica classica, l’elettronica, il cantautorato e la musica sperimentale. Non vediamo l’ora di farvi ascoltare tutto ciò che abbiamo in serbo per voi.