Eicma, la fiera automotive rinnova il suo impegno per la sostenibilità

67

moto

Gestione sostenibile degli eventi: alla 78ma edizione l’EICMA si conferma la prima fiera al mondo a conseguire il certificato Iso 20121

MILANO ‒ Il più importante evento al mondo per l’industria delle due ruote, l’Esposizione Internazionale Ciclo Motociclo e Accessori, anche quest’anno dimostra la chiara volontà di raccogliere la sfida della sostenibilità. Ha infatti rinnovato il suo impegno per un basso impatto ambientale conseguendo così la certificazione Iso 20121, lo standard internazionale per la gestione sostenibile degli eventi.

La 78ma edizione della fiera, frequentata dalle aziende del settore e da centinaia di migliaia di appassionati delle due ruote, come già quella precedente è stata organizzata secondo criteri che danno la priorità al rispetto per il pianeta e alla riduzione dell’impatto ambientale: raccolta differenziata, economia circolare, lotta allo spreco alimentare attraverso la raccolta delle eccedenze prodotte nel corso dell’evento sono alcune delle pratiche green messe in atto per la salvaguardia dell’equilibrio del pianeta.

Nel vademecum per i visitatori scaricabile dal sito dell’Eicma c’è inoltre l’invito a raggiungere l’Esposizione utilizzando, se possibile, i mezzi di trasporto pubblici, oppure biciclette o sistemi di sharing, e a utilizzare l’automobile solo se strettamente necessario.

Stefano Porelli, amministratore delegato dell’ente certificatore Tuv Nord Italia, ha consegnato il certificato al presidente di Eicma S.p.A. Pietro Meda e all’amministratore delegato Paolo Magri.

Il presidente Pietro Meda afferma che “l’ottenimento di questo risultato rappresenta un importante riconoscimento per l’attenzione con cui abbiamo organizzato il nostro evento. Assumendoci con orgoglio la responsabilità di attuare e diffondere i principi di questo standard, rendiamo Eicma un riferimento internazionale nell’ambito delle manifestazioni fieristiche anche per la sostenibilità”.

L’amministratore delegato Paolo Magri ha sottolineato come “l’impegno di Eicma sulla sostenibilità vada di pari passo con quello dell’industria delle due ruote che rappresentiamo e accogliamo in questo contenitore unico al mondo”.

L’edizione 2021 è in programma fino a domenica 28 novembre a Fiera Milano Rho, e i visitatori incontreranno “installazioni di comunicazione coordinata per aumentare la loro consapevolezza e conoscere le prerogative della certificazione”.

Porelli, nel consegnare l’attestato, si è congratulato con l’Eicma per il risultato raggiunto, evidenziando che “rappresenta la volontà di perseguire obiettivi di sostenibilità e l’evidenza del percorso di innovazione e miglioramento continuo di questo importante appuntamento fieristico”.