Emancipo, esce in radio il nuovo singolo “Amsterdam”

24

emancipo bianco e nero

“Ogni uomo ha i suoi luoghi di evasione mentale, dove la monotona quotidianità non trova il suo tempo e la spensieratezza prende il sopravvento”

Dal 15 aprile 2022 è in rotazione radiofonica “Amsterdam” (Italiana Musica Artigiana), il nuovo singolo di Emancipo, già disponibile in digitale dal 13 aprile 2021. “Amsterdam” è un brano che racconta i dubbi e le incertezze di un ragazzo che sta facendo i conti con la vita, convinto di dover realizzare qualcosa, di dover fare di più, ma deve ritrovare il proprio centro, i propri riferimenti, e per farlo ha bisogno di staccare da tutto. Questo viaggio ad Amsterdam ci ricorda che a volte, per trovare la strada giusta, è meglio perdersi e perdere un po’ di tempo, per tornare più consapevoli.

Emancipo ci ha gentilmente concesso un’intervista.

“Amsterdam” è il tuo nuovo singolo, di che cosa si tratta?

Con Amsterdam ho voluto etichettare tutti quei luoghi che ognuno di noi ha o dovrebbe avere, luoghi di evasione, utili nella riscoperta di se stessi. Nel mio caso racconta i dubbi e le incertezze di un ragazzo che sta facendo i conti con la vita, convinto di dover realizzare qualcosa, di dover fare di più, ma deve ritrovare il proprio centro, i propri riferimenti, e per farlo ha bisogno di staccare da tutto.

Cosa vuoi trasmettere con questo brano?

Con Amsterdam voglio trasmettere spensieratezza e liberazione e spingere le persone a dedicarsi un po’ di tempo per se stessi, tecompletare mpo che ci fa evadere dalla monotonia quotidiana e dalle abitudini che ci condizionano le giornate.

C’è anche un videoclip, come si caratterizza?

Con il videoclip di Amsterdam ho voluto coinvolgere i bambini in un periodo sociale particolare per loro, quello del covid. Costretti come tutti a vivere in modo anormale, per un bambino è stato un motivo di svago partecipare con dei disegni con la frase specifica del brano, è stato un progetto unico. Nel video ci sono io che cantò in una stanza, pronto ad allestirla con i disegni dei bambini, come a un quadro, un video significativo che lascia totale ispirazione alle menti più ispirate, quelle dei bambini.

Come nasce il tuo progetto musicale

Ho sempre scritto canzoni dall’età di 14 anni, sentivo l’esigenza di fare conoscere le mie canzoni ma soprattutto i miei testi, la cosa più importante per un cantautore, così grazie alla realtà editoriale Italiana Musica Artigiana, che ha creduto in me sin da subito, sono riuscito a dare il via al mio primo EP Finto Panorama uscito a settembre del 2021.