Festival di Sanremo 2022: si parte con Achille Lauro

60
Achille Lauro
Achille Lauro – Ph Leandro Manuel Emede

SANREMO – Mancano poche ore al debutto della 72° Festival di Sanremo. Appuntamento alle ore 20.40 di questa sera, martedì 1° febbraio. Cinque le serate previste (finale sabato 5 febbraio) con 25 artisti in gara. Ad accompagnare Amadeus ci sarà l’attrice Ornella Muti. Mai come quest’anno il Festival di Sanremo fotografa il mercato musicale attuale proponendo un cast che supera 280 certificazioni platino e comprende gli artisti che hanno venduto più album e singoli nel 2021.

“Sono felicissimo che sia arrivato questo giorno”, ha dichiarato il conduttore e direttore artistico Amadeus in conferenza stampa, “e devo dire che c’è una grande emozione. Incredibilmente più quest’anno che nei precedenti due. C’è questo fatto di ritornare quasi a una normalità che mi emoziona”. Quasi normalità che vedrà, come elemento principale di ripartenza, il ritorno del pubblico al Teatro Ariston. Un incentivo in più per l’imprevedibilità di Fiorello, che questa sera sarà di nuovo insieme al suo amico Amadeus. Proprio per questo, Amadeus ha dichiarato che “Fiorello mi ha detto: non ti voglio più vedere per tre anni. Gli ho risposto: peccato che ad agosto saremo in vacanza insieme. Siamo pronti”.

Insieme i due guideranno le esibizioni dei primi dodici artisti e gli ospiti sul palco, ovvero i Måneskin, i Meduza e Matteo Berrettini, reduce dagli Australian Open. Sul palco anche Raoul Bova con Nino Frassica e Claudio Gioè. In collegamento dalla nave da crociera ci saranno Orietta Berti e Fabio Rovazzi. I due avranno ogni sera un ospite musicale appartenente a uno dei festival condotti da Amadeus. Si parte questa sera con Colapesce e DiMartino che eseguiranno “Musica Leggerissima”. Nelle prossime sere ci saranno Ermal Meta, i Coma Cose e i Pinguini Tattici Nucleari. Durante la finale saranno Orietta Berti e Fabio Rovazzi a proporre una performance.

“C’è più emozione dei due anni precedenti”, ha detto Amadeus, “Oggi mi sono svegliato alle 5 e alle 6.20 ho sentito uscire Fiorello. C’è un tornare quasi alla normalità che mi emozione. Avverto con piacere adrenalina ed entusiasmo. Stamattina ho parlato con la persona che ho più stalkerizzato negli ultimi tre anni. Mi ha detto che non vuole vedermi per i prossimi tre ani ma ha dimenticato che ad agosto andremo in vacanza insieme”. Sul palco dell’Ariston stasera vedremo, in ordine di apparizione, Achille Lauro, Yuman, Noemi, Gianni Morandi, La Rappresentante di Lista, Michele Bravi, Massimo Ranieri, Mahmood e Blanco, Ana Mena, Rkomi, Dargen D’Amico e Giusy Ferreri.

Nella prima serata Amadeus fa scendere subito in campo due big come Morandi e Ranieri. “Avere due artisti come loro, tra i tanti tutti bravi, ci riporta un po’ ai Festival del passato, non volevo dividerli nella prima serata così come non ho voluto dividere nella seconda serata Elisa ed Emma”, ha proseguito Amadeus. “Volevo ci fosse un sapore particolare nella prima serata e un altro sapore particolare nella seconda, ognuna deve avere una propria connotazione che è mista, sperando piaccia al pubblico”. Ad affiancare Amadeus stasera ci sarà Ornella Muti, che si è detta “molto emozionata, spaventata, un po’ nervosa ma molto felice. Ringrazio per avermi scelta, è un onore, spero di far bene”.