“Hold Your Breath: The Ice Dive”, soundtrack di Galya Bisengalieva

35

hold your breath

Dopo la pubblicazione dell’ispirante documentario su Netflix, ‘Hold Your Breath: The Ice Dive’, Galya Bisengalieva presenta le musiche originali in arrivo il 22 luglio in formato digitale e fisico (cd e vinile) su etichetta One Little Independent. Per accompagnare l’estenuante impresa dell’apneista Johanna Nordblad mentre cerca di battere il record mondiale di distanza percorsa sotto il ghiaccio con un solo respiro, Galya ha creato una narrazione ambientale che mette in evidenza l’intensità crescente verso il climax incombente del film, tra tecniche di violino solista deformato ed archi manipolati elettronicamente che inducono una completa immersione.

“Comporre musica per la storia di Joanna è stata una sfida completamente nuova. Finora la mia scrittura si è basata su concetti più astratti, ma ora ho avuto l’opportunità di impegnarmi da vicino in un percorso di un individuo chiaramente definito. Una storia dell’apneista e del suo tentativo di battere il record mondiale (maschile e femminile) di distanza percorsa sotto il ghiaccio, senza pinne, senza muta, con un solo respiro. Ciò che Joanna ha ottenuto è davvero stimolante e incredibilmente coraggioso. Sarebbe stato estremamente facile per me concentrarmi sul pericolo del suo tentativo di record. Tuttavia, la storia che viene raccontata è il suo amore per l’acqua fredda, sua sorella, la famiglia e la natura con cui comunica ogni giorno. La mia musica doveva riflettere la personalità di una donna estremamente determinata e amorevole. Per raggiungere questo obiettivo, ho usato il violino come voce, melodie slanciate e armoniche. Questo l’ho giustapposto a strati di droni a bassa curvatura e suoni della natura, usando registrazioni sul campo di sott’acqua, taglio del ghiaccio per l’immersione e vento ululante in condizioni meteorologiche estreme in Finlandia. La musica allude al pericolo e al potere della natura, ma torna sempre all’intimità di Joanna con l’acqua gelida” afferma Galya Bisegalieva.

Johanna Nordblad è una nota pioniera dell’apnea in Finlandia. Nel marzo 2021, ha nuotato 103 metri sotto un ghiaccio spesso 60 cm nel lago Öllöri vicino a Hossa e ha completato la nuotata in due minuti e 42 secondi, certificato CMAS. Galya ha collaborato inoltre con Elina Manninen, la sorella di Johanna, anche lei protagonista del documentario ed è una celebre fotografa subacquea. L’opera d’arte incorpora l’immagine sorprendente di Johanna che si tuffa sotto il ghiaccio nel lago Heinola.

La musica di Galya Bisengalieva è oscura e d’atmosfera. La compositrice e violinista kazako-britannica intreccia generi tra cui la musica folk, ambient, classica ed elettronica. Ha inciso i suoi primi due dischi, EP “ONE” e “TWO”, per la sua NOMAD Music Productions, un’etichetta che ha fondato per sostenere i suoni sperimentali. Nel settembre 2020 ha pubblicato l’album di debutto ‘Aralkum’, con One Little Independent Records. L’attenzione di Galya sulle ampie distese di toni si adatta al soggetto dell’album: il lago d’Aral e i paesaggi desolati formati dal suo disastroso restringimento. Artista riconosciuto a livello internazionale, Galya ha suonato in luoghi tra cui il Barbican, la Royal Festival Hall, il National Center for the Performing Arts di Mumbai, la Brooklyn Academy of Arts, l’ACE Theatre, la Béla Bartók Concert Hall, la Victoria Hall, il Teatro Colòn, lo Strelka Institute e il Filarmonica di Parigi. Nel 2021-2022 è stata invitata ad esibirsi ai festival Haus Der Kunst, National Sawdust, Kiezsalon, Berliner Festspiele, Le Guess Who, Rewire, Donau e WOS e le sue composizioni sono state presentate in FACT, Boiler Room, Pitchfork e Nowness.

Ha collaborato a stretto contatto con alcuni dei migliori musicisti del mondo, abbracciando molti generi, tra cui Moor Mother, Pauline Oliveros, Suzanne Ciani, Laurie Spiegel, Terry Riley, Hildur Guðnadóttir, Mica Levi, Thom Yorke e Actress. Gli assoli e le improvvisazioni di Galya possono essere ascoltati in numerosi album, colonne sonore di film e produzioni televisive tra cui You Were Never Really Here, The Mauritanian, Rocks, Cyrano, Honey Boy, American Animals, The Two Popes, The Matrix Resurrections e Suspiria. Ha anche girato assoli chiave per produzioni live di Phantom Thread, Under the Skin, The Piano e There Will Be Blood. Le sue ultime collaborazioni sono state con le case di moda Norhla, Phoebe English, Gerbase e Alexander McQueen.

‘Hold Your Breath: The Ice Dive’ continua qualcosa di tematico per Galya, che da quando ha pubblicato il suo debutto si è concentrata su argomenti relativi al riscaldamento globale. Una straordinaria versione live di ‘Kantubek’ è stata recentemente condivisa come parte della compilation di beneficenza EarthPercent di Brian Eno, un’iniziativa per intraprendere l’impronta ambientale dell’industria musicale.

GALYA BISENGALIEVA
SOUNDTRACK ‘HOLD YOUR BREATH: THE ICE DIVE’
22 luglio One Little Independent Records – Bertus
formato: digitale, cd, lp

Tracklist

Prelude – First Dive – Sisters – The Crash – Elina’s Fears – Healing Melting Ice – Tapani – Lake Öllöri – Should I Panic About Dying? – Rebuilding The Night Before – The Dive – Ending