Houseparty, ecco la festa casalinga “virtuale” di Annalisa [VIDEO]

annalisa housparty cover

Il testo dell’ultimo singolo di Annalisa Scarrone e il videoclip cartoon diretto e animato da Davide “Bastanimotion” Bastolla

É uscito ieri Houseparty, il nuovo singolo di Annalisa Scarrone. Il brano sarà contenuto nel prossimo album di inediti in uscita il 18 settembre assieme ai singoli usciti precedentemente ovvero “Avocado Toast” e “Vento sulla luna”. Ricordiamo che questa uscita è stata rimandata così come il suo concerto al Fabrique di Milano, inizialmente in programma il 4 maggio e spostato al 22 ottobre. Tornando al singolo scopriremo prima il suo videoclip diretto e animato da Davide “Bastanimotion” Bastolla quindi il testo scritto con Davide Simonetta e Jacopo Ettore (con la produzione di Michele Canova).

Il brano racconta di una festa in casa anche se virtuale e appare come mix tra leggerezza e riflesione. Presenti personaggi dell’immaginazione come Wonder Woman, il fattorino del cibo d’asporto alla Regina Elisabetta, Elvis Presley a Daenerys Targaryen del Trono di Spade, gli alieni al cane e ai gatti di Annalisa, mentre l’unico escluso è James Bond.

La stessa cantante ligure ha parlato del brano dicendo: “La sorpresa di cui vi parlavo ieri è una canzone che, inaspettatamente, racconta benissimo il momento che stiamo vivendo e la voglia di trovare modi alternativi di stare insieme. Entro i muri delle case si aprono microcosmi che ora abbiamo voglia di condividere. Saper mantenere vivi i sogni, senza negare la realtà, e la positività sono per me aspetti fondamentali della vita, soprattutto oggi, e in questa canzone c’è anche questo. Il giusto equilibrio tra leggerezza e riflessione. “E nel cortile di casa i colori di Rio De Janeiro, e sono sempre stati lì, ma io non li vedevo”… Ora li vedo benissimo”.

All’uscita del video Annalisa non ha nascosto il suo entusiasmo sui suoi canali social: “Grazie a tutti quelli che ci hanno lavorato. Per me è un sogno ad occhi aperti, in tutti i sensi”.

Ricordiamo che ha aperto una raccolta fondi a favore del reparto di malattie infettive dell’ospedale San Paolo di Savona.

Curiosità sul brano la si apprende da Tgcom24 dove raccontandosi riferisce: “Questo brano è nato lo scorso agosto, non è stato per nulla fatto per questo momento. Ma sono stata fortunata ad avere una canzone che potesse essere lo specchio di questi tempi. In realtà il motivo è che avevo pensato l’album un po’ come un concept per raccontare chi siamo quando siamo soli, in casa, e nessuno ci guarda, nessun si aspetta qualcosa da noi”.

TESTO DI HOUSEPARTY – ANNALISA

Vado via che è finito il mio tempo
passi svelti come nel flamenco
un’altra notte che sbatte sul tetto
ha lo stesso suono dei miei tacchi sul pavimento
passo i capelli tra le dita
li lego con la matita
giornata finita, batteria all’1%, dopo lo sento
e sulla strada di casa c’è il sole di Rio de Janeiro
chissà se è sempre stato lì
o sono io che non c’ero

Io sono a casa tu dimmi quando parti
house party

Fare tardi senza fare niente
questa è la migliore di tutte le feste
se porto me e tu porti te
abbiamo tutto quello che ci serve
fino all’alba come a capodanno
gli ultimi arrivati che non se ne vanno
a parlare sulle scale fa un po’ bene fa un po’ male
se dici ciao e poi non parti
house party
ti dico ciao e poi non parti
house party

Lo so già che non riesco a decidere
se mi piace la calma o il disordine
la mattina che sbatte sul tetto
illumina il casino che c’è in questo appartamento
oggi salto la dieta
non mi sembra un problema, la solita scema
lascio il telefono spento, dopo lo sento
e nel cortile di casa i colori di Rio de Janeiro
e sono sempre stati lì ma io non li vedevo

Io sono a casa
tu dimmi quando parti
house party

Fare tardi senza fare niente
questa è la migliore di tutte le feste
se porto me e tu porti te
abbiamo tutto quello che ci serve
fino all’alba come a capodanno
gli ultimi arrivati che non se ne vanno
a parlare sulle scale fa un po’ bene fa un po’ male
se dici ciao e poi non parti
house party
ti dico ciao e poi non parti
house party

Da qui da qui
non parte nulla mio amor
ma tutti i posti che abbiamo visto
li porto dietro come una roulotte
domani sveglia presto
la valigia non l’ho fatta è ancora sotto il letto
non c’è abbastanza tempo
mi dici ciao e poi non parti

Se porto me tu porti te
abbiamo tutto quello che ci serve
fino all’alba come a capodanno
gli ultimi arrivati che non se ne vanno
a parlare sulle scale fa un po’ bene fa un po’ male
se dici ciao e poi non parti
house party
ti dico ciao e poi non parti
house
house party.