Il 12 giugno si festeggia il Record Store Day, ecco le uscite in vinile

19
U2 John Wright
U2 – foto di John Wright

ROMA – Si festeggia oggi, 12 giugno, il primo dei due eventi 2021 dedicati al Record Store Day, il giorno dell’orgoglio dei negozi indipendenti di musica che ormai è diffuso a livello globale e che cresce ogni anno con appassionati sempre più esigenti. Le case discografiche si presentano all’appuntamento con la distribuzione di ristampe, anteprime ed edizioni speciali. Al centro della manifestazione vi è naturalmente il formato più iconico: il vinile, la cui rassicurante e nostalgica fisicità ha fatto soprattutto da contraltare agli affanni del primo lockdown.

Allineandosi con il trend positivo di crescita a livello globale, anche in Italia nel primo anno di pandemia il vinile ha registrato un aumento delle vendite del 2,5%. E nel primo trimestre del 2021 il formato ha segnato un record storico: per la prima volta dopo trent’anni il vinile ha infatti superato il CD, in calo del 6%. Si tratta di un segnale incontrovertibile sulla compresenza di modalità differenti – e non alternative – di consumo: in un mercato ufficialmente dominato dallo streaming – che ricopre ormai l’80% del fatturato locale – il vinile rappresenta oggi l’11% delle vendite di musica in Italia. La lista completa dei titoli disponibili nei negozi italiani è consultabile qui.

Tra le uscite speciale pensate per questa giornata da segnalare le riedizioni di “Charade” di Alice, “L’alba dei morti viventi” (45 giri) dei Goblin, “Tarkus” di Emerson, Lake & Palmer, “Scooby Snacks” (25th Anniversary Edition) dei Fun Lovin’ Criminals, “Incantations” di Mike Oldfield, “Odissea” (35th Anniversary) di Mango, “Live! Vol. 1: Boston 1979” e “Live! Vol. 2: Atlanta 1983” dei Police, “Gente come noi” dei Nomadi, “Two Against Nature” ed “Everything Must Go” degli Steely Dan, “Heavy Metal (Live”) di Sammy Hagar & The Circle, “Face Dances” degli Who e “Fire (40th Anniversary Edition)” degli U2.