‘Le Cose Cambiano’, il duetto tra Alberto Bertoli e Ligabue

MODENA – Al Teatro Storchi di Modena, in occasione della 7a edizione del Premio Pierangelo Bertoli, Alberto Bertoli e Ligabue si sono esibiti in duetto con il brano ‘Le Cose Cambiano’, nato anni or sono da un intreccio di emozioni e di incontri.

Così Ligabue: “Tanti tanti ma tanti anni fa quando ancora scrivevo canzoni ma mi imbarazzava il fatto di farle sentire in giro il mio manager Maioli prese la guida la telefonica di Modena e trovò il numero di Pierangelo Bertoli. Lo chiamò a casa e Pierangelo rispose di persona (altri tempi, altri uomini): se avete tempo venite a casa mia e mi fate sentire i pezzi. Fu la prima di tante di tante sere passate in casa Bertoli.

Io mi ritengo fortunato ad averlo conosciuto. Una lezione di forza, chiarezza di idee, e coerenza, ed è stato per me decisivo da un punto di vista professionale.

Una sera decise di incidere una mia canzone. E’ stata per me un iniezione di fiducia molto importante e, addirittura, mi chiamò per registrare insieme a lui la parte finale, la coda della canzone.

Fu la mia prima canzone registrata su disco ufficiale. Abbiamo continuato a frequentarci nel tempo. Poi ci siamo lasciati per qualche tempo. Un giorno scrissi una canzone che voleva essere il mio modo di rivederlo e mi sarebbe piaciuto che la cantasse lui.

Andai a Cervia dove tutta la famiglia era in vacanza e gli feci sentire il brano, che gli era piaciuto molto. Purtroppo non fece in tempo a poterla cantare. La incide e pubblica Alberto nel 2009 ed oggi la cantiamo insieme, si chiama Le Cose Cambiano”.

Una bella canzone, uno spartito classico del cantautorato della bassa. Da quel momento in poi ALBERTO BERTOLI fa sua la lezione del padre e del Liga su certa poetica musicale. Quel mood che si trascina lungo la via Emilia come fosse folk americano, a cielo aperto, con l’odore dei fienili nelle calde sere padane, con quella voglia di scrutare orizzonti che solo e soltanto da quelle da parti si palesano, infiniti ed infuocati, di parole, chitarre e ritornelli. E che il Liga ha ben tradotto in musica durante tutta una folgorante carriera. E che Alberto ha raccontato nel suo ultimo album STELLE. Appunto, quel tappeto di stelle che ha probabilmente ispirato anche la maggior parte di quel grande repertorio d’autore, nel bolognese e dintorni, che ha reso la nostra vita molto più emozionata.

Il duetto è stato registrato live il 18 Ottobre al Teatro Storchi di Modena in occasione della settima edizione del Premio Pierangelo Bertoli ed abbiamo deciso di diffondere la performance in occasione delle imminenti festività.